forum, coltelli, coltello, spade, vendita, knife, coltelleria collini

Coltelleria Collini   Coltelleria Collini Facebook  Coltelleria Collini Twitter  Coltelleria Collini Instagram  Coltelleria Collini Google  Coltelleria Collini Youtube     ExtremaRatio Ti Rock Benchmade knives Takeshi Saji knives
Chi c'è Online
In questo momento ci sono, 102 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui


Moduli
· Home
· Cerca
· Il tuo Account
· Messaggi Privati


Info Generali
Benvenuto, Anonimo
Login (Registrare)
Iscrizione:
più tardi: orufel
News di oggi: 1
News di ieri: 2
Complessivo: 49141

Persone Online:
Visitatori: 102
Iscritti: 0
Totale: 102


Collini Steel


Benchmade


Hinderer Knives


Loyalty program


Forum coltelli, coltello, torce, spade: Forum

Forum Coltelleria Collini :: Guarda l'argomento - Mangusta survival knife_test completo in Krk (Cro
Indice del forum » Test e Recensioni

Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento
Mangusta survival knife_test completo in Krk (Cro
Argomento precedente :: Argomento successivo  
Autore Messaggio
martineden
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Mar 06, 2007
Messaggi: 1870
Località: Feltre (BL)

MessaggioInviato: Sab 03 Mag 2014-13:13 pm    Oggetto: Mangusta survival knife_test completo in Krk (Cro Rispondi con citazione

Salve a tutti,
sono appena tornato da un viaggio di 12 giorni in Croazia. Per essere precisi, mia moglie ed io abbiamo visitato l’isola di Krk. Krk è l’isola più grande dell’Adriatico (406 km2); a parte alcuni piccoli paesi e minuscoli villaggi, dove vive la popolazione isolana di 20.000 abitanti, è largamente deserta, con ampie aree disabitate.
Gli obbiettivi di questo viaggio erano visitare alcune della aree più “selvagge” dell’isola, e fare un test completo del prototipo del Mangusta














Ho spiegato qui come è nato il Mangusta http://forum.coltelleriacollini.it/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=16310&highlight=
Lasciatemi solo ricordare qui che il Mangusta è il risultato della collaborazione tra il sottoscritto, che l’ha disegnato, e il knifemaker CIC A. Sinibaldi che l’ha realizzato.
Caratteristiche del Mangusta:
lunghezza lama: 113 mm
spessore lama: 5,0 mm
acciaio: CPM3V, temprato a 60HRC, 3 rinvenimenti
lunghezza totale: 246 mm
impugnatura: G10 desert
fodero: kydex

Cominciamo dall’inizio. Lasciamo casa in una soleggiata mattina

Ed arriviamo a Krk in un soleggiato pomeriggio


Il giorno successive viene subito dedicato ad una escursione, naturalmente il Mangusta è con me




Il primo test è veramente semplice: fare un bastone da hiking

Cosa che ho fatto con un bel ramo di ginepro, senza difficoltà.

Quando ho disegnato il Mangusta, una delle caratteristiche che volevo era che fosse compatto, si da stare in una borsa o un marsupio. E’ inutile infatti avere un coltello survival se alla fine per ragioni di peso e dimensioni non lo porti sempre con te


Durante le nostre escursioni abbiamo visto molti animali interessanti. Questo ramarro, per esempio, era enorme, circa 45 cm di lunghezza

In questo periodo è possibile anche vedere molti insetti, come questo


Durante il viaggio a Krk ho usato il Mangusta come strumento quotidiano, anche per preparare il cibo


Bene, uno dei classici compiti di un coltello da sopravvivenza è dividere grossi pezzi di legna per ricavarne di piccolo. Questo è necessario quando ad esempio vogliamo fare un fuoco e la legna piccolo è bagnata, oppure per ricavare pezzi di legno con cui poi realizzare utensili. Il Mangusta sembra nato per questo, la sua lama da 5 mm di spessore penetra e allarga le fibre del legno senza difficoltà, la struttura solida e massiccia del coltello nel suo insieme non da preoccupazioni di sorta, spacco una decina di pezzi come questi


















Un altro classico compito: realizzare dei trucioli. Questo è un compito utile per l’accensione di un fuoco da campo, i trucioli se sono sottili e asciutti prendono fuoco molto facilmente. Io non sono il migliore del mondo in questa tecnica, comunque il Mangusta risolve brillantemente la situazione












Il giorno successivo è piovoso e freddo, ho il tempo di prendere un po’ di foto dettagliate della lama per vedere se I lavori del giorno prima hanno lasciato traccia sul filo. Non ci sono danni, ad esclusione di due piccolissime piegature del filo dove ho impattato con una roccia






Continuiamo ad esplorare l’isola nei giorni successivi. Tra gli altri posti interessanti da visitare c’è questa chiesa paleocristiana (anno 1000 d.C., circa), nel mezzo del nulla


Il mare non è lontano, il nostro punto di sosta è questa spiaggetta di ciottoli


Porto il Mangusta nel bosco retrostante


E lo uso per tagliare un ramo del diametro di circa 6 cm, usando un altro ramo per fare batoning


Uso la stessa tecnica per abbattere un alberello

Ne ho bisogno per realizzare una lancia di emergenza, come farei se mi trovassi in una situazione di sopravvivenza lungo una costa marina







Forse sono io ho forse sono semplicemente sfortunato, ma in un’ora non ho visto neanche una preda degna di questo nome, ad esempio un polpo (sarebbe meglio cercarlo di notte); comunque questo è l’uso che farei della lancia che ho realizzato



E va bene, cerchiamo un cibo di emergenza più semplice da individuare








Tornando indietro, abbiamo visto un capriolo

E alla fine ci gustiamo il piatto tipico in una “gostionica” di campagna, agnello con patate


Forse è ora il caso di dire che il paese di Krk è molto bello, vale una visita



La parte successiva del viaggio è dedicate alla parte sud dell’isola, che è molto diversa dal nord


Qui abbiamo avuto sia tempo soleggiato che non


Qui faccio una comparativa tra il Mangusta ed uno dei migliori coltelli che ho, il Lemminkainen, sempre disegnato da me e realizzato dal maker finlandese S. Honkilahtti



Faccio la punta ad un bastone con il Mangusta


La stessa cosa con il Lemminkainen


Un picchetto con il Mangusta







Lo stesso con il Lemminkainen





I due coltelli insieme

Il Lemminkainen ha migliori doti di taglio, non c’è dubbio. Non dico che il Mangusta non tagli bene e che non sia possibile fare lavori come questo senza problemi, tutt’altro. E’ solo che il Lemminkainen è il miglior “cutter” che abbia provato, è difficile batterlo.

La realizzazione di trucioli con il Mangusta




Mi lascia soddisfatto. Come ho già detto non sono il migliore del mondo in questo compito, ma il Mangusta è buono a sufficienza da farmi fare dei bei trucioli.

Ora, proviamo la barretta di ferrocerio





Bene, il Mangusta produce molte scintilla.

Lavori in corso


I giorni passano…decidiamo di fare una lunga escursione in una delle parti più remore dell’isola






In questa zona ci sono vari uccelli predatori, in particolare Grifoni, forse questi escrementi sono loro



L’area dove arriviamo dopo alcune ore di cammino è molto bella, siamo completamente soli, e lo saremo per tutto il giorno




Come un pò dappertutto sull’isola, anche qui ci sono delle pecore, che vivono allo stato semi-selvaggio


La baia dove abbiamo fatto sosta





Sono stato abbastanza coraggioso da fare il bagno, l’acqua era molto fredda, ma tonificante


Un’altra piccola baia, a circa 1 km dalla precedente


Mi sono chiesto come si potrebbe sopravvivere qui, il maggior problema è l’acqua

Una soluzione sarebbe bere il latte delle pecore


In questa remota parte dell’isola abbiamo rinvenuto 3-4 carcasse di pecora, mangiate dai predatori



Inizia il ritorno


Quella che vedete qui è la più grande isola disabitata dell’Adriatico….mi piacerebbe provare a rimanere una settimana qui e vedere come me la cavo…non c’è acqua, sarebbe una sfida interessante


L’ambiente circostante


In questo periodo, c’è un esplosione di colori


In 9 ore questa è l’unica piccola fonte d’acqua che ho trovato, resto delle pioggie di ieri


Parti dell’escursione


Mancano ancora 2 ore al nostro RV, siamo in cammino da quasi 10 ore, ma felici


Giusto per completare il “reportage” su Krk, abbiamo avuto anche il tempo per una giornata di MTB


Appendice: ieri siamo andati sul Piave, ed ho provato ancora il Mangusta.





























Dopo le varie prove, durate 12 giorni, ero curioso di esaminare a fondo il coltello. Non ho mai lavato né riaffilato il Mangusta in questo periodo









Qui potete vedere l’asportazione di una parte del filo, l’ho provocata io facendo una stupidaggine, cioè ho usato il filo e non il dorso della lama per attivare la barretta di ferrocerio

A parte questo, il filo è ancora come in origine




Come ho scritto sul 3D di presentazione, l’impugnatura del Mangusta prevede vari tipi di prese, utili per differenti attività





Altri dettagli e foto






L’efficienza di taglio è ottima anche dopo l’uso prolungato che ne ho fatto, bene



Il Mangusta con un Victorinox da 91 mm



Conclusioni: il Mangusta ha dato prova, a mio parere, di essere un ottimo coltello da sopravvivenza. Lo ho portato ai miei limiti e ne sono soddisfatto; intendo dire che è robusto, affidabile, versatile, compatto, comodo, sicuro, efficiente, ha tutte le qualità che cerco in un coltello da sopravvivenza. In più, ha un livello di finiture e di lavorazioni di altissimo livello, forse non è questa la cosa essenziale, ma certo male non fa. Sulla bellezza o meno del coltello non mi pronuncio, a me piace (io l’ho disegnato), ma questo è un aspetto che risente dei gusti personali di ognuno. A me piacciono molto i coltelli con cui posso intagliare al meglio il legno; il Mangusta non è efficiente in questo come alcuni puukko ad esempio; riducendo lo spessore lama a 4 mm raggiungeremmo il top in questo campo, ma perderemmo un po’ in robustezza…come al solito, si tratta di trovare il giusto compromesso. In conclusione, il Mangusta per me è un eccellente coltello survival, al livello dei migliori da me provati in passato (Bayley, Mitchell, Wood…) in termini di efficienza, e superiore agli stessi in termini di lavorazioni e finiture. Sarei lieto di affidare la mia vita a questo coltello.

Mi scuso per la lunghezza del 3D.

Saluti, Alfredo

Nota: tutto il legno fresco tagliato nel test faceva parte di alberi danneggiati, o era già destinato al taglio.
_________________
Se vi piace il bushcraft e le attività outdoor in generale, vi invito a visitare il mio blog http://adoricchi.blogspot.it/
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Riddick
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Mar 09, 2007
Messaggi: 5215
Località: Lido di Venezia

MessaggioInviato: Sab 03 Mag 2014-17:47 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Percui questo sarà il prototipo definitivo ,non cambierai niente?
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email MSN Messenger
martineden
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Mar 06, 2007
Messaggi: 1870
Località: Feltre (BL)

MessaggioInviato: Sab 03 Mag 2014-18:33 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Riddick ha scritto:
Percui questo sarà il prototipo definitivo ,non cambierai niente?


L'impugnatura è una delle più comode che ho avuto modo di provare, la lama è versatile e robusta, l'acciaio tiene il filo che è una bellezza, delle finiture ho già avuto modo di parlare, sono al top...E' difficile trovare qualcosa da cambiare.

Mi piacerebbe provare una versione con lama di spessore 4mm invece che 5mm come l'attuale, nel tempo mi sono abituato a coltelli sempre più sottili e leggeri, quindi credo che amerei una versione più "snella" rispetto all'attuale. Ma si tratta di gusti personali, c'è chi predilige invece lame più robuste perchè gli danno maggior sicurezza.

Sinceramente, a parte la piccola nota di cui sopra riguardante la mia preferenza per lame con spessori "ridotti" (parliamo sempre di 4 mm di CPM3V), non cambierei niente.
_________________
Se vi piace il bushcraft e le attività outdoor in generale, vi invito a visitare il mio blog http://adoricchi.blogspot.it/
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Riddick
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Mar 09, 2007
Messaggi: 5215
Località: Lido di Venezia

MessaggioInviato: Sab 03 Mag 2014-19:00 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Pensavo a soluzioni differenti tipo x il fondo dell'impugnatura ,magari una parte sporgente ,visto che lo hai usato x rompere le conchiglie.
Anche secondo me 4mm sono sufficenti x un coltello da sopravvivenza ,anche lo preferirei con una lama piu' lunga ,non un coltellone ,ma dai 13 ai 16 cm si ,non credo cambierebbe come trasportabilità.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email MSN Messenger
Border Man
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Feb 15, 2010
Messaggi: 5645

MessaggioInviato: Sab 03 Mag 2014-19:12 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Il coltello proprio non mi piace, ma la recensione e' molto ben fatta e con diverse belle foto.
Una curiosita', ma quali sarebbero i predatori delle pecore sull'isola?
_________________

Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
martineden
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Mar 06, 2007
Messaggi: 1870
Località: Feltre (BL)

MessaggioInviato: Sab 03 Mag 2014-22:05 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Riddick ha scritto:
Pensavo a soluzioni differenti tipo x il fondo dell'impugnatura ,magari una parte sporgente ,visto che lo hai usato x rompere le conchiglie.
Anche secondo me 4mm sono sufficenti x un coltello da sopravvivenza ,anche lo preferirei con una lama piu' lunga ,non un coltellone ,ma dai 13 ai 16 cm si ,non credo cambierebbe come trasportabilità.


5-6" e in un marsupio non entrerebbe, io lo lascio 4":-) La parte sporgente ci potrebbe stare, anche se un comune sasso assolve comunque praticamente a tutto quello che puoi fare con il codolo di un coltello. Vedremo per la versione 4mm, chissà...
_________________
Se vi piace il bushcraft e le attività outdoor in generale, vi invito a visitare il mio blog http://adoricchi.blogspot.it/
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
martineden
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Mar 06, 2007
Messaggi: 1870
Località: Feltre (BL)

MessaggioInviato: Sab 03 Mag 2014-22:06 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Border Man ha scritto:
Il coltello proprio non mi piace, ma la recensione e' molto ben fatta e con diverse belle foto.
Una curiosita', ma quali sarebbero i predatori delle pecore sull'isola?


Non credo che tu sia l'unico, sono conscio del fatto che il Mangusta non ha una linea che piace a tutti.

Sull'isola, a parte le solite volpi, ci sono i grifoni.
_________________
Se vi piace il bushcraft e le attività outdoor in generale, vi invito a visitare il mio blog http://adoricchi.blogspot.it/
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Riddick
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Mar 09, 2007
Messaggi: 5215
Località: Lido di Venezia

MessaggioInviato: Dom 04 Mag 2014-7:45 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Concordo ,avrei usato una pietra anch'io evitando di danneggiare le guancette ,danno estetico si intende. Sorriso
Per quanto riguarda la lunghezza però sono giunto ad una conclusione ,magari un giorno cambierò ancora idea,x la sopravvivenza ho bisogno di un 5"-6" preferibilmente carbonioso ,abbastanza leggero 4 massimo 5mm di spessore ,da tenere sempre nello zaino o appeso al marsupio ,da usare solo in caso di emergenza e comunque sempre abbinato a un piccolo fisso inox o a un chiudibile inox o un multilama inox da usare sempre per mangiare e fare truccioli per il fuoco,....X capirci un set industriale tipo sissipukko m95 e un hultafors RFR GH.Un 4" solamente non è grande abbastanza x fare batoning o chopping leggero,e devi farlo spesso x avere una certa "solidità"strutturale,e i compromessi ,secondo me ,non funzionano mai bene come due utensili specifici.Questo è il mio pensiero ,opinabile ,non credo uno parta x fare sopravvivenza ,può accadere percui bisogna avere gli attrezzi giusti sempre a disposizione ,quindi il piccolo fisso/chiudibile inox comunque uno quando va in escursione o a caccia ,lo porta comunque ,e il "grandicello/leggero"carbonioso sempre nello zaino/marsupio ben oliato e affilato pronto all'azione . Ninja
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email MSN Messenger
Bancomat85
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Gen 03, 2012
Messaggi: 1904
Località: Roma

MessaggioInviato: Dom 04 Mag 2014-17:46 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

bella recensione, molto bella l'isola, e mi piaciucchia pure il Mangusta… Sorrisone piccola curiosità, Alfredo: ma la bussolina che hai sul rolex l'hai presa in qualche posto in particolare? cioè, è "di marca" oppure no? perche ne sto cercando una pure io ma non so dove cercare.. Sorrisino
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
martineden
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Mar 06, 2007
Messaggi: 1870
Località: Feltre (BL)

MessaggioInviato: Dom 04 Mag 2014-18:33 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Bancomat85 ha scritto:
bella recensione, molto bella l'isola, e mi piaciucchia pure il Mangusta… Sorrisone piccola curiosità, Alfredo: ma la bussolina che hai sul rolex l'hai presa in qualche posto in particolare? cioè, è "di marca" oppure no? perche ne sto cercando una pure io ma non so dove cercare.. Sorrisino


Grazie. La bussolina è una Suunto. Ce ne sono anche di marche "sconosciute" a prezzi inferiori, ma io preferisco la qualità e devo dire che si è rivelata molto utile. Tra l'altro è WR fino a, mi pare, 10 metri, io ci ho fatto il bagno due volte e non ho avuto problemi. L'ho comperata su Amazon.
_________________
Se vi piace il bushcraft e le attività outdoor in generale, vi invito a visitare il mio blog http://adoricchi.blogspot.it/
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
olorìn
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: Oct 20, 2012
Messaggi: 2143

MessaggioInviato: Dom 04 Mag 2014-19:30 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Alfredo bellissime foto!!! Come sempre. Per il coltello io metterei delle viti per poter smontare le guancette, per fare manutenzione, visto che parliamo di un carbonioso senza copertura e ci sono anche gli spaziatori. Altre modifiche non mi sento tanto di suggerirle, perchè il coltello ha un certo design ed io posso giudicare solo dalle foto, mentre tu l'hai provato. Quindi aggiungo solo che sono d'accordo con Riddick sulla combinazione survival, io terrei un chiudibile in tasca e un coltello fisso più o meno grande nello zaino. Potendo avere solo un coltello sarebbe un fisso carbonioso da almeno 5 pollici. Sorriso
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Riddick
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Mar 09, 2007
Messaggi: 5215
Località: Lido di Venezia

MessaggioInviato: Lun 05 Mag 2014-7:26 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Io invece credo che se incollato bene ,ci sia meno manutenzione da fare rispetto alle viti ,altrimenti sei li a svitare continuamente le guancette ,xchè con 7,5% di cromo si deve fare manutenzione e quello che si infiltrerebbe sotto senza colla è piu' di quello che uno crede ,basta tagliare un frutto sugoso che il liquido penetra sotto la guancetta .
Comunque ho visto questo video e pur diventando arancione ,volutamente lasciato all'aria aperta sotto le intemperie ,poi basta poco x pulirlo .

X quello che riguarda un "coltello solo",non capisco ,mica vado a sopravvivere ,se si ha sfiga capita ,percui xchè partire con uno solo quando un piccolo fisso o un chiudibile pesano attorno a 50/100 grammi ?Piuttosto bisogna ricordarsi di portarsi sempre il 5" ,anzi lasciarso sempre nello zaino /marsupio. Sorriso
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email MSN Messenger
martineden
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Mar 06, 2007
Messaggi: 1870
Località: Feltre (BL)

MessaggioInviato: Lun 05 Mag 2014-8:07 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Sono d'accordo con Riddick, io e Sinibaldi abbiamo ragionato sulla questione guancette smontabili si/no, e siamo giunti alla stessa conclusione. Per questo il Mangusta non ha le viti ma i rivetti.
_________________
Se vi piace il bushcraft e le attività outdoor in generale, vi invito a visitare il mio blog http://adoricchi.blogspot.it/
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Bancomat85
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Gen 03, 2012
Messaggi: 1904
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun 05 Mag 2014-10:14 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Sul discorso del fisso sempre nello zaino sono d'accordo... Anch'io non vado mai in escursione solo col folder, per quanto sia comunque un folderone... Per i 5", anche se è disprezzato e criticato da molti, io adoro il BK2... Amore
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Riddick
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Mar 09, 2007
Messaggi: 5215
Località: Lido di Venezia

MessaggioInviato: Lun 05 Mag 2014-10:37 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Il Bk2 pesa troppo ,secondo me ,420 grammi x una lama da 13,3 è eccessivo.X esempio il sissipukko M95 fa 273 grammi con il fodero e ha una lama da 15cm con cui fai batoning ,chopping leggero ,e con cui ti prepari un rifugio di emergenza e ci accendi un fuoco.
Se mi devo portare sempre 1/2 kg nello zaino ,devo rinunciare ad altre cose ,preferisco avere una maglia termica o delle calze ,o dell'acqua, barrette energetiche,ecc...e con 250 grammi di differenza qualcosa mi viene. Sorriso
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email MSN Messenger
Bancomat85
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Gen 03, 2012
Messaggi: 1904
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun 05 Mag 2014-12:50 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Riddick ha scritto:
Se mi devo portare sempre 1/2 kg nello zaino ,devo rinunciare ad altre cose ,preferisco avere una maglia termica o delle calze ,o dell'acqua, barrette energetiche,ecc...e con 250 grammi di differenza qualcosa mi viene. Sorriso


…e pure tu hai ragione, ma al cuor non si comanda… Linguaccia a me piace perche resisterebbe a tutto…è una putrella affilata, indistruttibile e sfruttabile a 360°! io poi ho una passione per le cose tozze e robuste (tranne che per quanto riguarda le donne… Sorrisone ), e il BK2 mi ispira fiducia assoluta… Amore
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Riddick
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Mar 09, 2007
Messaggi: 5215
Località: Lido di Venezia

MessaggioInviato: Lun 05 Mag 2014-13:01 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Però le canne da pesca al tonno ,sono in fibra di carbonio leggera e si flettono senza spezzarsi ,molte volte certe cose tozze e grosse sembrano piu' resistenti di quello che sono effettivamente ,certo è che tutto si può rompere e x accendere un fuoco e farsi un riparo momentaneo non serve che il coltello sia massiccio e pesante ,basta che sia fatto bene e che uno lo sappia usare .
X esempio ne ho provato uno realizzato da un amico ,che è recensito sulla rivista Coltelli ,manico in una "gomma"particolare ,K720 5mm di spessore e lama sui 16cm ,però peso 200 grammi e spaccava benissimo la legna pur pesando poco ,tutto grazie ad una forma e a un bilanciamento determinato da una costruzione hiden tang ,ma secondo me ,difficilmente si poteva rompere senza volontariamente cercarlo con un uso sicuramente inapropriato .
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email MSN Messenger
Sile86
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: Jul 23, 2010
Messaggi: 3153
Località: Treviso - drio el Sil

MessaggioInviato: Lun 05 Mag 2014-18:13 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Complimenti, gran bel giro!!

Posso chiederti quanto pesa il coltello?.....magari non mi sono accorto leggendo la recensione Sorrisone

Poi non mi prende molto il disegno della punta, avrei preferito la linea più dolce di un banale drop-point....ma come mai questa scelta? c'è un razionale funzionale o per caratterizzarne l'estetica?

Grazie!
_________________
Sono un viandante, un valicatore di monti...
Non amo le pianure e sembra che
non possa stare a lungo in un luogo.
Qualunque cosa mi riservi il fato o l'esperienza,
sempre dovrò camminare ed ascendere monti.
Non si può vivere che da come si è.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Aper90
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: Gen 31, 2011
Messaggi: 2307
Località: NordOvest

MessaggioInviato: Lun 05 Mag 2014-20:01 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

bei posti!!!! Mi si illuminano gli occhi!
_________________
SONDAGGIONE ULTRAMEGASUPERIPERNUCLEARE!!!!!!
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Montana
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Jun 02, 2012
Messaggi: 1639

MessaggioInviato: Mer 07 Mag 2014-12:13 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Mi si illuminano gli occhi! mamma mia quanta robba!, il coltello mi piaceva e mi piace ancora, il colore del manico proprio non riesco a guardarlo.. per il resto, io non cerco le prestazioni di taglio assolute, spece con i nuovi inox che mi pare diano ottime prestazioni.. per il resto come immagginavo per il chopping leggero non è malissimo, sembra che compensi una lama corta con un manico lungo...


complimentoni!
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
NICK
Addetto al Maglio
Addetto al Maglio


Registrato: Oct 03, 2013
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Ven 09 Mag 2014-15:41 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Bellissima recensione, bellissimi luoghi...
Il coltello mi piace molto, lo credevo più propenso all'ossidazione...
Continua (e continuerà...) ad avere 2 difettucci... :
1) Lama troppo corta, sarebbe stata perfetta 5", non perché così non sia efficace, ma solamente perché a me piacerebbe di più, anche da un punto di vista estetico ( è ovviamente una mia opinione personale e come tale opinabile...)
2) Prezzo troppo alto, non in rapporto alla qualità di materiali e finiture, ma solamente in rapporto al fatto che non me lo posso permettere.... Oh No.. Arrabbiato
_________________
Non mi fu mai dato di vedere un animale in cordoglio di se...
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Reynard
Addetto al Maglio
Addetto al Maglio


Registrato: Mar 30, 2014
Messaggi: 57

MessaggioInviato: Sab 10 Mag 2014-19:20 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Veramente dei bei posti che non conoscevo,a me poi il coltello piace anche se per gusti personali avrei scelto un altro colore per le guancette e le avrei lasciate un poco più corte del codolo in modo da poter usare questo per battere senza tante remore...
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
martineden
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Mar 06, 2007
Messaggi: 1870
Località: Feltre (BL)

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014-8:45 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Grazie a tutti voi per i commenti.

Qualche risposta:

- il Mangusta pesa 280 grammi, senza fodero. Con il fodero in kydex e il tech-lock, pesa 390 grammi.

- La punta reverse-tanto l'ho scelta perchè assicura eccellenti doti di penetrazione unite ad una grande robustezza. Mangusta è stato pensato per un uso duro e senza riguardi, in ambienti che possono essere anche ostili e pericolosi; l'utilizzatore ha quindi bisogno di un utensile versatile ed affidabile, che gli serva sia come attrezzo da taglio che, in casi di emergenza, come arma di difesa. Ecco perchè avevo bisogno di una punta come questa: si può usare per forare una lamiera, del legno, per scuoiare un animale, come punta di lancia per difendersi da un predatore, non si spezzerà mai.
_________________
Se vi piace il bushcraft e le attività outdoor in generale, vi invito a visitare il mio blog http://adoricchi.blogspot.it/
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Bancomat85
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Gen 03, 2012
Messaggi: 1904
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014-9:17 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Piu lo guardo e piu il Mangusta continua a piacermi…. Sorrisino prima o poi arriverò a vendermi un rene per prenderlo, già lo so… Pianto
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
roby71
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: May 06, 2012
Messaggi: 826
Località: Genova

MessaggioInviato: Mer 18 Giu 2014-19:19 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Ho appena visto questa recensione di martineden ( a proposito ciao ) e che dire...a mio parere il coltello in questione non mi fa impazzire ma ha qualcosa che lo rende affascinante e intrigante...poi se lavora così...
come al solito ottima recensione e splendide foto anche se ne riesco a vedere solo 1/3... Pianto
_________________
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
martineden
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Mar 06, 2007
Messaggi: 1870
Località: Feltre (BL)

MessaggioInviato: Gio 19 Giu 2014-10:40 am    Oggetto: Rispondi con citazione

roby71 ha scritto:
Ho appena visto questa recensione di martineden ( a proposito ciao ) e che dire...a mio parere il coltello in questione non mi fa impazzire ma ha qualcosa che lo rende affascinante e intrigante...poi se lavora così...
come al solito ottima recensione e splendide foto anche se ne riesco a vedere solo 1/3... Pianto


Ciao Sorriso e grazie mille.

Sono contento delle tue parole, perchè quando ho disegnato il coltello non ho pensato mai a farlo bello ma solo funzionale, e se è venuto fuori con un suo carattere la cosa non può che farmi piacere.
Adesso il Mangusta è in Inghilterra dove sarà testato da alcuni utenti del forum Britishblades. Sono contento perchè uno di questi è un esperto di survival che ha lavorato e lavora con gente del calibro di Mears e Grills, quindi il suo sarà un parere particolarmente importante. Se anche dovesse essere negativo imparerò sicuramente molto.
_________________
Se vi piace il bushcraft e le attività outdoor in generale, vi invito a visitare il mio blog http://adoricchi.blogspot.it/
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
stefanoventurelli
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Apr 29, 2008
Messaggi: 1564

MessaggioInviato: Lun 30 Giu 2014-13:12 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Alla fine ce l'ho fatta ad aprire questa pagina,troppe foto,un po' meno non guasterebbe,tanto il succo si capisce...ma se Alfredo ne mette troppe, questo espertone anglosassone

http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?182995-Mangusta-Survival-Knife-passaround&p=2312812#post2312812

di survival ne mette due e inutili. Mi domando a chi giova un pass round così? Sto tizio che ha ricevuto il coltello mi pare l'ennesimo segaiolo, anzi, scusate, è inglese, quindi l'ennesimo
" sawman".
https://www.youtube.com/watch?v=YnaSRhMB_qo

(Ma forse era soulman?)

Ma non dovevano essere esperti del surviaval? Questo pare che non sappia nemmeno riaffilare,sembra quasi che abbia paura di rovinare il coltello! Da bravo segaiolo! Avrà anche la vetrinetta? Se la porta in escursione? Addirittura si lagna di un po' di ossido sulla lama.....tutti a fare Ray Mears e Bear Grills nel buio della propria cameretta estasiati dalle proprie fantasie bagnate e poi taglia panini,buste di carta e due canne?!?!? Oggesù mi scappa da ridere! E pare che dica pure che ha perso il filo dopo un giorno di utilizzo (forse perchè è grosso al filo?)!!!! Ma roba da matti! Alfredo ma che esperto di che cosa sarebbe costui? Sorrisone
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Riddick
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Mar 09, 2007
Messaggi: 5215
Località: Lido di Venezia

MessaggioInviato: Lun 30 Giu 2014-13:22 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Stefano se ti scappa da ridere a te non oso immaginare a quanto rideranno i leoni! Sorrisone
Questo dimostra che i passaround con gli inglesi non servono! Sorrisone
E poi chi ci dice che ha tagliato veramente le canne?A questo punto siamo stanchi di vedere tagli di canne e bastoncini ,almeno scuoiate un cinghiale!O fatelo scuoiare !Fateci vedere come si affila sul campo!Altrimenti è sempre e solo fuffa! Sorrisone
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento    Indice del forum » Test e Recensioni Tutti i fusi orari sono EET (Europa)
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti in questo forum
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group