Coltelleria Collini Coltelleria Collini  Coltelleria Collini Facebook  Coltelleria Collini Twitter  Coltelleria Collini Instagram  Coltelleria Collini Google  Coltelleria Collini Youtube     ExtremaRatio Ti Rock Benchmade knives Takeshi Saji knives
Chi c'è Online
In questo momento ci sono, 51 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui


Moduli
· Home
· Cerca
· Messaggi Privati


Info Generali
Benvenuto, Anonimo
Login (Registrare)
Iscrizione:
più tardi: ulosug
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 53328

Persone Online:
Visitatori: 51
Iscritti: 0
Totale: 51


Collini Steel


Benchmade


Hinderer Knives


Loyalty program


Forum coltelli, coltello, torce, spade: Forum

Coltelleria Collini :: Guarda l'argomento - La strana ossessione per la rasatura...
Indice del forum » L'acciaio e i suoi segreti

Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento
La strana ossessione per la rasatura...
Argomento precedente :: Argomento successivo  
Autore Messaggio
Bridger
Addetto ai Forni
Addetto ai Forni


Registrato: Apr 06, 2011
Messaggi: 157

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:05 pm    Oggetto: La strana ossessione per la rasatura... Rispondi con citazione

Giorni fa, discutendo con un utente, ho esposto a grandi linee il mio metodo di affilatura. Carte abrasive, dalla 500 fino alla 1200, poi volendo (e qui casca l'asino) grane più alte da comprare in negozi specializzati.

Andiamo al dunque: perché questa ossessione per i coltelli che tagliano i peli?

Una lama, nove volte su dieci, lavora su corda, legno e panini. Non c'è mai la necessità di radere qualcosa (o qualcuno).
Di contro, un filo sottilissimo che taglia il capello dura troppo poco. Io tendo a fermarmi, ormai, a 1200.

Eppure non c'è video su Youtube in cui non si pubblicizzi questo o quel rimedio per ottenere un filo che spela, senza poi andare a vedere l'uso reale della lama e come quel filo si comporta. Non dico di fermarsi alla 280, figuriamoci, ma con una grana 1200 il filo è quasi a specchio e affetta comunque la carta senza problemi.

Perché, quindi, questa ossessione per la rasatura?




Si, non ho una mazza da fare in questo bel lunedì pomeriggio. Sorrisone
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Sile86
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: Jul 23, 2010
Messaggi: 3153
Località: Treviso - drio el Sil

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:25 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

1200??....dalla mia esperienza anche la metà basta e avanza per radere i peli delle braccia!

il filo a specchio dal mio punto di vista non serve a niente, se non come vezzo estetico...
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
katsumoto
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Oct 27, 2004
Messaggi: 6558

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:28 pm    Oggetto: Re: La strana ossessione per la rasatura... Rispondi con citazione

Bridger ha scritto:
Una lama, nove volte su dieci, lavora su corda, legno e panini. Non c'è mai la necessità di radere qualcosa (o qualcuno).
Di contro, un filo sottilissimo che taglia il capello dura troppo poco. Io tendo a fermarmi, ormai, a 1200.


Credo che circa 1700 anni di storia giapponese facciano un po' a pugni con questa tua affermazione…

La grana con cui si affila poco c'entra con la resistenza del filo (che è dovuta più che altro alla geometria dello stesso).

Basta pensare che le spade giapponesi venivano polite con grane ben oltre la 30.000, tagliavano come rasoi ed erano tutt'altro che poco resistenti
_________________
IMPORTANTE: "Non ascoltate pharadin tanto e' leso"
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
zatoichi
Signore delle Lame
Signore delle Lame


Registrato: Feb 09, 2004
Messaggi: 15874
Località: Treviso

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:33 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

il motivo dell'ossessione per il taglio dei peli su coltelli da outdoor? Quando sei in divano hai i peli del braccio e i fogli di carta a portata di mano, quindi usi quello per testare i coltelli.. Indifferente
_________________
Visitate la pagina facebook di Zatodesign!
http://www.facebook.com/pages/Zatodesign-knives/343892485696764
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Visita il sito dell'autore del messaggio MSN Messenger
Bridger
Addetto ai Forni
Addetto ai Forni


Registrato: Apr 06, 2011
Messaggi: 157

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:35 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Be', ammetto la mia ignoranza sul Giappone dei tempi che furono.

La mia affermazione era indirizzata ai coltelli che ai giorni nostri vediamo discussi qui sul forum. Fissi e non, ad uso prevalentemente generico/escursionistico.

Non dubito che una spada nata alla fine di quei 1700 anni mi potesse radere ed uccidere al contempo; ma mi fido della parola, non serve farmi provare. Linguaccia

zatoichi ha scritto:
il motivo dell'ossessione per il taglio dei peli su coltelli da outdoor? Quando sei in divano hai i peli del braccio e i fogli di carta a portata di mano, quindi usi quello per testare i coltelli.. Indifferente


Non sono il solo, allora, a propendere per questa tesi.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
zatoichi
Signore delle Lame
Signore delle Lame


Registrato: Feb 09, 2004
Messaggi: 15874
Località: Treviso

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:37 pm    Oggetto: Re: La strana ossessione per la rasatura... Rispondi con citazione

katsumoto ha scritto:
Bridger ha scritto:
Una lama, nove volte su dieci, lavora su corda, legno e panini. Non c'è mai la necessità di radere qualcosa (o qualcuno).
Di contro, un filo sottilissimo che taglia il capello dura troppo poco. Io tendo a fermarmi, ormai, a 1200.


Credo che circa 1700 anni di storia giapponese facciano un po' a pugni con questa tua affermazione…

La grana con cui si affila poco c'entra con la resistenza del filo (che è dovuta più che altro alla geometria dello stesso).

Basta pensare che le spade giapponesi venivano polite con grane ben oltre la 30.000, tagliavano come rasoi ed erano tutt'altro che poco resistenti


Le spade giapponesi si usavano sulla carne, non per far legna. Su un coltello per uso generico un filo a grana media risulta decisamente più versatile.
Riguardo la durata invece dipende. Il filo liscio si danneggia di più, ma quello a grana media ha una microseghettatura che tende a consumarsi più velocemente quindi a livello di durata è inferiore. Però certi materiali non li tagli con filo a specchio (e viceversa).
Come al solito non c'è una verità unica, ma le diverse situazioni richiedono fili differenti. La cosa migliore è prendere i coltelli, affilarli in modi diversi e USARLI
_________________
Visitate la pagina facebook di Zatodesign!
http://www.facebook.com/pages/Zatodesign-knives/343892485696764
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Visita il sito dell'autore del messaggio MSN Messenger
zatoichi
Signore delle Lame
Signore delle Lame


Registrato: Feb 09, 2004
Messaggi: 15874
Località: Treviso

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:41 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Bridger ha scritto:
Be', ammetto la mia ignoranza sul Giappone dei tempi che furono.

La mia affermazione era indirizzata ai coltelli che ai giorni nostri vediamo discussi qui sul forum. Fissi e non, ad uso prevalentemente generico/escursionistico.

Non dubito che una spada nata alla fine di quei 1700 anni mi potesse radere ed uccidere al contempo; ma mi fido della parola, non serve farmi provare. Linguaccia

zatoichi ha scritto:
il motivo dell'ossessione per il taglio dei peli su coltelli da outdoor? Quando sei in divano hai i peli del braccio e i fogli di carta a portata di mano, quindi usi quello per testare i coltelli.. Indifferente


Non sono il solo, allora, a propendere per questa tesi.


La questione, purtroppo, è che troppi "appassionati" di coltelli li studiano indoor e cercano di arrivare a dogmi assoluti. Ma i coltelli non sono matematica.. se la gente sperimentasse di più potremmo avere discussioni molto più costruttive e interessanti
_________________
Visitate la pagina facebook di Zatodesign!
http://www.facebook.com/pages/Zatodesign-knives/343892485696764
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Visita il sito dell'autore del messaggio MSN Messenger
katsumoto
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Oct 27, 2004
Messaggi: 6558

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:43 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Rimanendo ai giorni d'oggi si può guardare ai coltelli della kanetsune per esempio.


P.s. Zato, un sacco di attrezzi per la lavorazione del legno venivano politi nella stessa maniera.
_________________
IMPORTANTE: "Non ascoltate pharadin tanto e' leso"
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
zatoichi
Signore delle Lame
Signore delle Lame


Registrato: Feb 09, 2004
Messaggi: 15874
Località: Treviso

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:47 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

katsumoto ha scritto:
Rimanendo ai giorni d'oggi si può guardare ai coltelli della kanetsune per esempio.


P.s. Zato, un sacco di attrezzi per la lavorazione del legno venivano politi nella stessa maniera.


e tuttora gli attrezzi da legno vengono affilati a specchio, come è giusto che sia. Ma tra cesellare un violino e tagliare in due una trave di legno passa una certa differenza, così come tra tagliare per strisciamento o tranciare
_________________
Visitate la pagina facebook di Zatodesign!
http://www.facebook.com/pages/Zatodesign-knives/343892485696764
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Visita il sito dell'autore del messaggio MSN Messenger
Sile86
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: Jul 23, 2010
Messaggi: 3153
Località: Treviso - drio el Sil

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-20:48 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Mio nonno che era falegname/fabbro tirava a specchio le lame delle pialle, degli scalpelli da legno, gli utensili del tornio (a pedali!)....ma erano usi estremamente specifici e di precisione...
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
zhurk
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Jul 10, 2008
Messaggi: 4026
Località: Anzio

MessaggioInviato: Lun 13 Giu 2011-21:55 pm    Oggetto: Re: La strana ossessione per la rasatura... Rispondi con citazione

katsumoto ha scritto:

La grana con cui si affila poco c'entra con la resistenza del filo (che è dovuta più che altro alla geometria dello stesso).

Basta pensare che le spade giapponesi venivano polite con grane ben oltre la 30.000, tagliavano come rasoi ed erano tutt'altro che poco resistenti


quoto, la lucidatura del filo non ne altera la geometria (e quindi la resistenza), fa si che la superficie sia più liscia e penetri più facilmente, ergo tagli di più.
E' anche vero che un filo microseghettato (molto micro) aiuta nei lavori generici diciamo.
Il dubbio del topic potrebbe servire a capire quale è quella grana che ci può aiutare per un utilizzo generico, quella insomma che va bene su tutto, come il nero Sorriso. Io penso che a 1200 sia già una buona affilatura, ma così a naso direi 2000.

p.s. i coltelli da cucina li passo tutti a 6000 (più fine non ce l'ho Indifferente)
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
basetta
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: Apr 13, 2010
Messaggi: 815

MessaggioInviato: Mar 14 Giu 2011-1:19 am    Oggetto: Rispondi con citazione

puoi sempre stroppare sul cartoncino con la pasta per rasoi, il mio metodo da barbone Sorrisone però funziona Sorriso
il filo è come il pneumatico per le automobili: caldo tropicale? c'è un modello! pista? c'è il modello slick. Neve? c'è quello invernale! la macchina è sempre quella ma....
Per quanto riguarda la lucidatura a specchio è sempre meglio averla che non averla, il filo dura di più.
Vuoi tagliare la corda?---> lama combo liscio più seghettato Sguardo da duro ovviamente entrambe a specchio Sorrisone
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento    Indice del forum » L'acciaio e i suoi segreti Tutti i fusi orari sono EET (Europa)
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti in questo forum
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group