Coltelleria Collini Coltelleria Collini  Coltelleria Collini Facebook  Coltelleria Collini Twitter  Coltelleria Collini Instagram  Coltelleria Collini Google  Coltelleria Collini Youtube     ExtremaRatio Ti Rock Benchmade knives Takeshi Saji knives
Chi c'è Online
In questo momento ci sono, 115 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui


Moduli
· Home
· Cerca
· Messaggi Privati


Info Generali
Benvenuto, Anonimo
Login (Registrare)
Iscrizione:
più tardi: ulosug
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 53328

Persone Online:
Visitatori: 115
Iscritti: 0
Totale: 115


Collini Steel


Benchmade


Hinderer Knives


Loyalty program


Forum coltelli, coltello, torce, spade: Forum

Coltelleria Collini :: Guarda l'argomento - Paaso Nylky e Kauhavan Puukkopaja Sami
Indice del forum » Test e Recensioni

Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento
Paaso Nylky e Kauhavan Puukkopaja Sami
Argomento precedente :: Argomento successivo  
Autore Messaggio
FedericoB89
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: Feb 05, 2008
Messaggi: 2050
Località: Modena

MessaggioInviato: Dom 12 Lug 2009-0:40 am    Oggetto: Paaso Nylky e Kauhavan Puukkopaja Sami Rispondi con citazione

Eccomi di nuovo qui a recensire due nuovi arrivi. Ho aspettato per fare un confronto fra lo stile di un puukko sami e uno che invece segue la tradizione lappone, ma è costruito a Kauhava.

Paaso Nylky

Materiali: manico in betulla artica "Visa" (endemica della Lapponia), osso e corno di alce, spaziatori in cuoio, ribattino in ottone; lama in acciaio al carbonio W75 Krupp (0,8% C) forgiato e temprato a 59 HRC; fodero in cuoio di renna, con inserto plastico

Dimensioni e peso:
lunghezza lama: 105 mm
spessore lama: 3 mm
lunghezza totale: 220 mm
peso: 100 gr

Impressioni: l'azienda Paaso è stata fondata nel 1952 a Tornio, sud della Lapponia.


Piccola azienda a conduzione familiare, ha sempre prodotto artigianalmente coltelli lapponi mantenedo vivo lo stile sami. L'acciaio utilizzato è lo stesso utilizzato dal maestro Heimo Roselli per la sua serie "standard". Il manico ha conformazione cilindrica, semplicissima, ma comoda e funzionale; è inolte coperto da un velo di olio laccato per dare al coltello un aspetto patinato e lucido, ma anche per aumentare la presa. Come molti coltelli lapponi non ha guardia o collari metallici. Il teutonico acciaio Krupp, temprato e forgiato da mano scandinava, regala prestazioni di taglio davvero notevoli. Il bisello è leggermente più alto rispetto alla media dei puukko, diventando quasi un sabre grind. La lama è fissata con colla e ribattinata. La fattura del coltello è buona, ma mantiene quel po' di aspetto "grezzo" da coltello da lavoro che ispira a utilizzarlo tranquillamente. Il fodero in cuoio di renna è decorato con vari motivi geometrici e floreali e dall'immagine di un gallo cedrone. Alcuni di questi motivi torneranno identici, ma con particolari più fini, sul fodero del Puukkopaja. Anche il cuoio del fodero risulta ruvido e un po' grezzo, ma fa parte dell'aspetto del coltello.

Kauhavan Puukkopaja Sami

Materiali: manico in betulla artica, osso e corno di renna, spaziatori in cuoio, ribattino e collare in ottone; lama Laurin in acciaio al carbonio (0,8% C) forgiato e temprato a 59 HRC; fodero in cuoio di renna trattato, con inserto plastico

Dimensioni e peso:
lunghezza lama: 105 mm
spessore lama: 3 mm
lunghezza totale: 225 mm
peso: 100 gr

Impressioni: Matti Koski ha cominciato a costruire coltelli nel 1995 a Kauhava, la capitale del puukko finnico.


Coltellinaio autodidatta, costruisce interamente a mano i propri pezzi. I suoi puukko rispecchiano lo stile di Kauhava e lo stile Sami. Forgia e tempra personalmente le lame Laurin grezze che utilizza e le porta a un livello di perfezione. I suoi coltelli sono riconosciuti unanimamente fra i più affilati in assoluto nella produzione scandinava. Sorprendente la potenza di taglio! Il manico dei suoi coltelli è sagomato con una cura e una genialità che non ho trovato in nessun altro pezzo. È stato asportato più materiale nelle zone in cui si chiudono le dita e dove tocca il pollice. L'impugnatura più comoda che abbia provato. La qualità dei materiali usati è veramente alta e la lavorazione molto fine e curata. Il cuoio del fodero è più morbido e "vellutato". Come già detto le decorazioni, qui solo geometriche e floreali, sono molto più fini.

Conclusioni: due facce dello stesso coltello. Due modi di raccontare la tundra e l'aurora.

i coltelli nei foderi e sguainati





le decorazioni dei foderi





i nomi incisi sulle lame



il ribattino d'ottone



impugnati



sperando di non avervi annoiato, vi saluto e vi lascio con queste due immagini della Lapponia


_________________
"Quando gli Æsir indussero il lupo Fenrir a farsi legare alla catena Gleipnir, questi non credette che in seguito l'avrebbero lasciato andare, finché Týr non mise la sua mano nella sua bocca come pegno".
Edda in prosa


Ultima modifica di FedericoB89 il Mar 04 Ago 2009-22:46 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
orsetto
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Dec 27, 2006
Messaggi: 1471
Località: treviso

MessaggioInviato: Dom 12 Lug 2009-11:06 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Complimenti Federico,questa recensione mi è piaciuta molto,chiara e ben scritta
Ti faccio una domanda,quale dei 2 porteresti con te in una piccola escursione?
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
FedericoB89
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: Feb 05, 2008
Messaggi: 2050
Località: Modena

MessaggioInviato: Dom 12 Lug 2009-11:46 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Grassie!

Allora, per un'escursione prenderei o il Paaso o il Karesuando a seconda del luogo. Quindi se la zona è umida e può capitare di usare il coltello vicino all'acqua prendo il Kareusando che è in 12C27, se invece non si prospettano grandi "pericoli" di ossidazione prenderei il Paaso o il prossimo che mi arriva che è un Gränslöjd.

Tuttavia potrei rivedere il mio giudizio alla luce dei prossimi arrivi. Se dovessi dirti però che coltello porterei in un'escursione senza sapere prima di che si tratta prenderei il Mora 2000 (fra i prossimi arrivi). Linguaccia Perdona la mia indecisione, ma sto ancora cercando il mio bushcraft carbonioso ideale. Cinesino
_________________
"Quando gli Æsir indussero il lupo Fenrir a farsi legare alla catena Gleipnir, questi non credette che in seguito l'avrebbero lasciato andare, finché Týr non mise la sua mano nella sua bocca come pegno".
Edda in prosa
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Indy
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: Feb 22, 2009
Messaggi: 974

MessaggioInviato: Mer 11 Nov 2009-8:15 am    Oggetto: Rispondi con citazione

... Polemico

propongo una sottosezione solo per federico Linguaccia

quante meraviglie che hai!! continua così! :thumbup:
_________________
:moose:
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
FedericoB89
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: Feb 05, 2008
Messaggi: 2050
Località: Modena

MessaggioInviato: Mer 11 Nov 2009-17:25 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Beh...forse una sottosezione è un po' troppo: non so se la merito. Grazie :worthy: :worthy:
_________________
"Quando gli Æsir indussero il lupo Fenrir a farsi legare alla catena Gleipnir, questi non credette che in seguito l'avrebbero lasciato andare, finché Týr non mise la sua mano nella sua bocca come pegno".
Edda in prosa
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento    Indice del forum » Test e Recensioni Tutti i fusi orari sono EET (Europa)
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti in questo forum
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group