Coltelleria Collini Coltelleria Collini  Coltelleria Collini Facebook  Coltelleria Collini Twitter  Coltelleria Collini Instagram  Coltelleria Collini Google  Coltelleria Collini Youtube     ExtremaRatio Ti Rock Benchmade knives Takeshi Saji knives
Chi c'è Online
In questo momento ci sono, 117 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui


Moduli
· Home
· Cerca
· Messaggi Privati


Info Generali
Benvenuto, Anonimo
Login (Registrare)
Iscrizione:
più tardi: ulosug
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 53328

Persone Online:
Visitatori: 117
Iscritti: 0
Totale: 117


Collini Steel


Benchmade


Hinderer Knives


Loyalty program


Forum coltelli, coltello, torce, spade: Forum

Coltelleria Collini :: Guarda l'argomento - Recensione: Albion/Christian Fletcher Earl
Indice del forum » Europa: Spade e Cultura

Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento
Recensione: Albion/Christian Fletcher Earl
Argomento precedente :: Argomento successivo  
Autore Messaggio
Kittenslayer
Addetto al Maglio
Addetto al Maglio


Registrato: Gen 27, 2012
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Dom 12 Feb 2012-17:30 pm    Oggetto: Recensione: Albion/Christian Fletcher Earl Rispondi con citazione

Albion/Christian Fletcher Next Generation Earl/Regent, spadone da guerra (?) spada lunga (?)

INTRODUZIONE
Non è passata neppure una settimana dalla DIVINA Viceroy che mi accingo a darvi in pasto un'altro pezzo STRATOSFERICO.. anzi, 2 pezzi: il binomio Earl / Regent.
Entrambe condividono la stessa PARTICOLARISSIMA lama, ma differiscono l'una dall'altra in guardia, elsa e pomolo.. ho deciso di accorpare tutte e 2 le spade in un'unica recensione perchè TECNICAMENTE la mia non è nè l'una nè l'altra, essendo una Earl customizzata in maniera RADICALE da Christian Fletcher: conciatore, lavoratore di cuoio e customizzatore di spade EXTRAORDINAIRE della vecchia guardia, l'unico della categoria che abbia il consenso di Albion per customizzare direttamente le loro lame..tra l'altro Christian ha anche collaborato con Angus Trim per qualche anno, Angus faceva le spade e Christian le abbelliva..a causa di screzi interni, i due però si sono separati.

Nel corso degli anni ho cambiato parecchie volte la configurazione di questa spada: considerando che la lama ,come ho già detto, è la stessa, mi basta mandare la spada in America e fare montare alla gente di Albion la "carrozzeria" di una Earl o Regent a seconda di come sia orientato in quel momento. La spada recensita propende più per la Earl della quale possiede, oltre alla lama, anche il pomolo a "tappo di bottiglia coronato" e l'elsa accollata.

Questa è la migliore spada lunga da battaglia di Albion. La PERFETTA controparte MILITARE della famosa Brescia Spadona oltre ad essere in lizza per il titolo di miglior spada industriale di SEMPRE.. Un fanatico delle spadone da guerra dirà infatti che la migliore è la Viceroy mentre un sostenitore delle spade lunghe dirà invece che è la Earl..non si sta cercando di determinare quale sia valida e quale no, ma quale sia MENO EPICA (per la mia esperienza.. con entrambe beccate DA DIO, ve l'assicuro).

A causa della "morte" della mia macchina fotografica, vi propongo le immagini della spada in HD che ho salvate su Imageshack.

DATI TECNICI
Lama Oakeshott tipo XVIIIa a sezione concava , guardia Stile 11 incurvata con gagliardetto centrale e pomolo T a "Tappo di bottiglia coronato"

Lunghezza: 122 cm di cui 94 di lama e 19,5 di elsa
Larghezza Lama: 5 cm
Spessore lama: 9,2 mm (!!)
Peso: 1,510 Kg
Acciaio: Acciaio Cromo-Vanadio (AISI 6150), temperato a circa 54HrC
Prezzo: 1085 Euro di base, dopo la customizzazione di Christian (pelle di Daino colorata in Blu Reale, creazione guardia custom ed elsa XL per le mie manone) è salita a 1540 Euro

TIPOLOGIA DI SPADA E CARATTERISTICHE DELLA LAMA
Le spade di tipo XVIII furono la tipologia più usata nel sui campi di battaglia della fine del 1400, questa fu la tipologia che accompagnò la spada Medievale alla "rottamazione" definitiva in favore delle armi da fuoco e delle spade da lato in ambito civile. Complice un'AZZECCATISSIMO e particolare design che permetteva di avere sia tagli che affondi BRUTALI, le XVIII regnavano SUPREME nell'iconografia e nelle battaglie di fine 400 e inizio 500.. la sottocategoria della Earl/Regent, la XVIIIa, era la preferita dei combattenti professionisti del ceto più altolocato, contenedo tutte le innovazioni delle altre sottocategorie senza sacrificare potenza o velocità..

E' ora necessario analizzare a dovere la caratteristica peculiare di questa spada, la CONCAVITA' della lama, e le proprietà di questa sezione presente sul 40-50% degli antichi di tipo XVIII



Vedete come la lama "CURVA" dolcemente dalla costa centrale della sezione della lama verso l'estremità del filo? Bene, la costa centrale è QUASI spessa 1 cm (!!!!). Le spade con questa sezione hanno la caratteristica di essere RIGIDE come travi (questa ha una buona, seppur LIMITATA flessibilità) per favorire l'affondo, che è MICIDIALE, e RIDURRE il peso complessivo della spada: infatti, non c'è tutto quel materiale, quell'acciaio che ci sarebbe se non fosse stata "SVUOTATA". Sia la Earl e la Regent sono capaci dei MIGLIORI affondi che io abbia mai visto, semplicemente INARRESTABILI..Albion stessa aveva dei video sul suo sito Americano in cui mostrava barili metallici TRAPASSATI da parte a parte da spade di questo tipo.

Tagliare con una spada del genere è diverso da tagliare con una lama, per esempio, dal filo lenticolare come una XIIIa.. quando colpisci un bersaglio leggero come una bottiglia di plastica o un cartone del latte, questa spada l'85% delle volte lo taglierà PARZIALMENTE e lo scaraventerà lontano..ma quando gli verrà messo di fronte un bersaglio PESANTE, come legno o muscolo+ossa, la Earl / Regent lo DISTRUGGERA'. Accade così: il filo penetra il bersaglio fino allo SPESSISSIMO costone centrale, che spara via i bersagli che non riescono ad affrontare il peso di una spada così spessa e vengono lanciati via mentre quelli più pesanti (umani..le bottiglie di plastica non combattono!!) vengono INVESTITI dalla lama e dal peso dinamico di uno spadone del genere (quando portato alla giusta velocità..facile per una spada così dinamica) e vengono TRONCATI nettamente. DE-VAS-TAN-TE..

SPADA IN MANO
Detto in maniera molto esplicita: Questa spada è la MIGLIORE in assoluto in ambito MONDIALE..deve ancora capitarmi di provare uno spadone che si muove in questa maniera FULMINEA con tutta questa AUTORITA' di lama (che deriva dalla sua particolare sezione..). Il paragone con la Brescia Spadona è SCONTATO, con in più tutta la POTENZA di una spada militare.. passare da posta a posta, da guardia a guardia, è uno SCHERZO per una spada del genere, che può essere TRANQUILLAMENTE usata con una mano, anche se diventa più precisa con due..sembra che sia stata CREATA per gli esercizi del maestro Talhoffer e Liechtenauer. E' uno SPADONE-RAPIER..
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Kittenslayer
Addetto al Maglio
Addetto al Maglio


Registrato: Gen 27, 2012
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Dom 12 Feb 2012-17:40 pm    Oggetto: Continua.. Rispondi con citazione

STRUTTURA
Come sempre, oltre l'ECCELLENZA..si flette fino a 25-30 gradi, SUPERLATIVO per una spada di questo tipo (molto di più delle antiche), una TRAVE d'acciaio spessa 1 cm.. questo testimonia la sua capacità nel taglio..

CONCLUSIONE
Beh..questa è una SIGNORA spada lunga/spadone. E' una di quelle che ti costringono a RIPENSARE il concetto spesso di SPADA: una sofisticata, LETALE e VELOCISSIMA macchina da guerra. Chi abbia vinto alla fine tra la Earl e la Viceroy non lo so e non mi interessa più del dovuto. Semplicemente INCREDIBILE...


Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Phendragon
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: Oct 26, 2010
Messaggi: 609
Località: Borgomanero

MessaggioInviato: Dom 12 Feb 2012-18:29 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Be be, ovviamente splendida anche se esteticamente è più sensuale la Vice.
Interessante la costolatura centrale in quanto non ne ho mai viste dal vivo con costola così alta, posso solo immaginare l'affondo che ne deriva, così come dev'essere esperta la mano che lo porta per evitare la rottura della lama credo.
Strana come arma, credo la si possa comprendere appieno solo maneggiandola...
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato MSN Messenger
Kittenslayer
Addetto al Maglio
Addetto al Maglio


Registrato: Gen 27, 2012
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Dom 12 Feb 2012-19:24 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Il problema della "fragilità" della lama non esiste, Phendragon. Ti darei ragione se la curvatura convergesse direttamente nel filo, ma non è così Cinesino
Qui ci starebbe bene una bella foto del filo della lama, se avessi la fotocamera..
Proverò comunque a spiegarmi così: 1 millimetro PRIMA della convergenza della curvatura nel filo, la curvatura si FERMA.. e procede verso il filo per tutta la durata di questo millimetro in maniera lenticolare (come la Viceroy). In pratica, c'è abbastanza metallo per SOPPORTARE l'impatto verso oggetti più pesanti..non c'è nessun problema di durata, oltre l'occasionale afiilatura da fare ogni tanto, come tutte le spade che vengono usate.
Concordo sul fatto che la Viceroy sia più "particolareggiata", abbia più dettagli.. ma la Earl è MOLTO più bella dal vivo, credimi! Il blu è più scuro di quanto risulti nella foto.. pensavo poi di mettere tra la guardia e l'elsa e tra l'elsa e il pomolo delle piccole filigrane d'argento, quando ne avrò l'occasione.

La maneggevolezza è FLUIDISSIMA con sempre quella sensazione di POTENZA, di "peso che non rallenta" di una spada VOTATA alla guerra.. mulinare la Earl sopra la testa è una FIGATA!!
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Phendragon
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: Oct 26, 2010
Messaggi: 609
Località: Borgomanero

MessaggioInviato: Dom 12 Feb 2012-21:30 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Voglio provarleeeeee haha.
Tornando seri... grazie della delucidazione, il particolare dei taglienti la rende dunque meno fragile di quanto l'idea della struttura base la renderebbe dici, questo vale anche per gli affondi? un affondo effettuato contro qualcosa di duro come una corazzina non creerebbe problemi vista la poca flessibilità? Scusa le domande ma è una sezione molto particolare ai miei occhi che la vedono ora per la prima volta non nei disegni ma su una lama ben recensita.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato MSN Messenger
Kittenslayer
Addetto al Maglio
Addetto al Maglio


Registrato: Gen 27, 2012
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Dom 12 Feb 2012-21:53 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Il problema degli affondi esisteva con la versione precedente delle XVIIIa di Albion.. Infatti prima di giungere a questa versione sia della Earl che della Regent, erano stati riscontrati parecchi problemi per quanto riguarda gli affondi contro bersagli PESANTI.. le punte NON erano sufficientemente rinforzate. Il problema è stato risolto un paio di anni fa, in pratica adesso la sezione è "a croce" (pensaci: i 2 costoni sia sopra che sotto e i 2 taglienti della lama, se visti da davanti sembrano una croce più o meno..) per tutta la durata della punta, mentre invece nella vecchia versione delle XVIIIa la sezione concava si fermava a 2 cm dalla punta e proseguiva al puntale come semplice LENTICOLARE.. si faceva così per tenere basso il prezzo, infatti fresare verso la punta è più complicato e richiede più tempo! Adesso ricorda un ccciavite A CROCE stilizzato, per quanto riguarda la punta, se vista da davanti..

Ora entrambe queste spade sono OTTIMAMENTE rinforzate per affrontare anche il metallo.. non ho dubbio che una corazza (anche temperata) da 1.5 mm di spessore possa essere FACILMENTE passata..

Le sezioni concave venivano usate SOLO sulle spade dei nobili, in quanto MOLTO complicate, laboriose e costose da effettuare..L'ALTA ingegneria era (ed è tuttora..) esclusiva di chi può pagarla. Queste sezioni avevano TUTTI i benefici delle normali sezioni diamantate (fra quelle che ho recensito come la Mercenary, per intenderci) ma con in più una superficie più AERODINAMICA (le concavità incanalano anche meglio l'aria) e una POTENZA superiore ad una lama dello stesso tipo e dimensioni ma con sezione differente (hai idea che IMPATTO possa sviluppare una lama sostenuta da una SBARRA da un centimetro in velocità? tagliare le persone in due come BURRO..). Questa lama è larga solo 5 cm ma colpisce praticamente come la Viceroy..
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Phendragon
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: Oct 26, 2010
Messaggi: 609
Località: Borgomanero

MessaggioInviato: Dom 12 Feb 2012-22:48 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

aaa ecco, ora me la immagino completa, una lama davvero particolare direi ma da come me la immagino, da come l'hai recensita devo dire che uno Polemico ci sta proprio.
Continuo a preferire le forme più classiche ma anche questa tecnicamente è da applaudire.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato MSN Messenger
Ser Marcus
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Jun 26, 2009
Messaggi: 1180

MessaggioInviato: Dom 12 Feb 2012-23:05 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Immagino anche il prezzo, miseriaccia....
Oggi come allora.....
Preferisco una XIIIa Linguaccia
Anche se su corazza non serviva a niente Occhiolino Soddisfatto
_________________
"Un Drago è come il fuoco, finché dorme nulla succede. Sveglialo ed assaggerai l'inferno in terra."
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email MSN Messenger
ColdSteel
Fabbro
Fabbro


Registrato: Jun 11, 2010
Messaggi: 465

MessaggioInviato: Mer 15 Feb 2012-21:42 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

sempre bella recensione.. e magnifica spada

forse fra quelle da te finora recensite è quella che piu mi ha colpito
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Collins
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Dec 21, 2005
Messaggi: 1903

MessaggioInviato: Lun 27 Feb 2012-21:54 pm    Oggetto: Re: Continua.. Rispondi con citazione

Kittenslayer ha scritto:

Che meraviglia di spada, è proprio un capolavoro; è anche la mia preferita tra quelle che hai messo.

P.S Kittenslayer, visto che bazzichi l'ambiente, sai quando e se la Albion si deciderà a mettere in produzione le sue spadone a due mani?
Ho visto che era uscita la Dane ma se dovessi commettere la follia di comprarne una vorrei la Maximilian....
_________________
No live organism can continue for long to exsist under conditions of
absolute reality - Shirley Jackson
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Visita il sito dell'autore del messaggio
Ser Marcus
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: Jun 26, 2009
Messaggi: 1180

MessaggioInviato: Lun 27 Feb 2012-23:44 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Collins, ma dov'eri finito? Sguardo da duro

@Kitten
Spada da taglio E stoccata?
Hum, stocca su bersagli in armatura, ma piena piastra o nei punti non protetti?
Non si faceva prima con un misericordia?
_________________
"Un Drago è come il fuoco, finché dorme nulla succede. Sveglialo ed assaggerai l'inferno in terra."
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento    Indice del forum » Europa: Spade e Cultura Tutti i fusi orari sono EET (Europa)
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti in questo forum
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group