forum, coltelli, coltello, spade, vendita, knife, coltelleria collini

Coltelleria Collini   Coltelleria Collini Facebook  Coltelleria Collini Twitter  Coltelleria Collini Instagram  Coltelleria Collini Google  Coltelleria Collini Youtube     ExtremaRatio Ti Rock Benchmade knives Takeshi Saji knives
Chi c'è Online
In questo momento ci sono, 97 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui


Moduli
· Home
· Cerca
· Il tuo Account
· Messaggi Privati


Info Generali
Benvenuto, Anonimo
Login (Registrare)
Iscrizione:
più tardi: ypusopu
News di oggi: 1
News di ieri: 3
Complessivo: 49252

Persone Online:
Visitatori: 97
Iscritti: 0
Totale: 97


Collini Steel


Benchmade


Hinderer Knives


Loyalty program


Forum coltelli, coltello, torce, spade: Forum

Forum Coltelleria Collini :: Guarda l'argomento - Zero tolerance 0301, tiger stripes, OD green
Indice del forum » Test e Recensioni

Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento
Zero tolerance 0301, tiger stripes, OD green
Argomento precedente :: Argomento successivo  
Autore Messaggio
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Gio 15 Gen 2009-22:26 pm    Oggetto: Zero tolerance 0301, tiger stripes, OD green Rispondi con citazione

Il mio auto-regalo di Natale è il balisong, che mi deve ancora arrivare, ma quest' anno ho proprio deciso di viziarmi e mi sono tolto un altro piccolo sfizio, eccolo qua:



La solita ricognizione pre-acquisto:
-gallery (un po' inutile ma fa molta atmosfera con i Disturbed di sfondo :punk: )
http://www.youtube.com/watch?v=kkN2GKEGQW4&feature=related
-video rece (le piu' interessanti sono quelle di Customtacticals e di Nutnfancy)
http://www.youtube.com/watch?v=yRdy0BPoMwg&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=jvnM22mMQvg&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=rB6btlK5VTY&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=xPIBmkxmsVU
-video su una versione limitata x il forum USA USN
http://www.youtube.com/watch?v=gMO0y9BBYPo&feature=related
-altro
http://www.youtube.com/watch?v=bgOfc5aCGUs&feature=related
-presentazione ufficiale 2008
http://www.youtube.com/watch?v=BItmW98M9mc&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=QMssCoiq9dM&feature=related
Si noti come nella presentazione sembri che questi coltelli abbiano una garanzia totale ("alla Strider"), cioe' che i coltelli vengano garantiti anche x l' abuso estremo, vedremo nella mia rece, che non è cosi'...

Rece scritte + materiale vario:
http://www.milspecmonkey.com/blades.html
http://www.kershawknives.com/products.php?brand=zt
(info ufficiali con filmato)

Il marchio Zero Tolerance è la linea "tattica" della Kershaw, in particolare la serie 300, nasce tra una collaborazione tra Ken Onion e Strider.
Come si puo' chiaramente vedere da questa immagine che ritrae uno degli splendidi custom realizzati da Onion, il design appartiene a lui:
http://www.kenonionknives.com/images/25164.jpg


(...fatevi un giro sul suo sito x rifarvi gli occhi http://www.kenonionknives.com/ )

Ma nel design del 0301 e del 0302, è stata applicata anche una finitura "tiger stripes" per simboleggiare anche l' aiuto di Strider.

Questo è il package del coltello, appena scartato dal pacco boys :punk: :


Come si puo' vedere è abbastanza semplice e privo di fronzoli inutili, il coltello è protetto in una busta da imballaggio, ha un foglio con garanzia e info generali ed è contenuto in una semplice scatoletta di cartone, che ha un po' di inevitabile "tac-do" (= la via del tattico :laughing: ), per far contento il settore marketing.

Nel foglietto si notano 2 cose: una positiva e una negativa...

(per comodita' di scansione, non ho scansionato 2 sezioni secondarie del foglietto riguardanti l' affilatura e il funzionamento del frame-lock)
La negativa è che il coltello ha una garanzia assolutamente standard, l' abuso non è coperto, ora la cosa x me non è assolutamente una tragedia, preferisco di gran lunga un coltello a prezzo "cost-effective" (questo coltello è caro ma il livello qualitativo molto elevato lo rende conveniente per l' appassionato) con una garanzia standard, piuttosto che uno a prezzo statosferico con garanzia "totale"; pero' la Zero Tolerance-Kershaw non ci fa una bella figura a dire una cosa su Youtube e a scivere un' altra sul foglietto del coltello, diciamo che è stata una svista piuttosto clamorosa.


La positiva è che parte del ricavato (non si specifica quanto) di questi coltelli viene devoluto in beneficenza al PVA, un ente americano che si occupa dei soldati americani feriti in guerra.

Design ed Ergonomia
Dalla prima volta che visto i design di Onion, ne sono rimasto affascinato, oltre ad essere stupendi sembravano avere un' ergonomia eccezionale e non posso che confermarlo con lo 0301:
-il coltello è comodo in tutte le prese, soprattutto le mie preferite (filipino-grip e ice-pick grip)
-è dotato di 2 jimping o filework su dorso e sul codolo, che sono i migliori che ho mai provato, danno un ottimo grip senza essere troppo aggressivi e non trattengono lo sporco al contrario di quelli piu' fitti (ad es. quelli di Spyderco)
-sia il lato in G10 che quello in titanio hanno una texture che oltre ad essere bellissima e priva di qualsiasi minima imperfezione (impressionante la realizzazione sul lato in titanio), offre un' ottima trazione sulla pelle, senza pero' essere abrasiva.

http://i196.photobucket.com/albums/aa241/tiger7f/ZT0301latoDX.jpg

Finiture e assemblaggio
Le finiture del coltello sono ottime, non c'è nessun minimo difetto, nè sulla finitura del manico nè sulla finitura della lama; anche l' assemblaggio è perfetto il coltello è privo di qualsiasi gioco (in tutte le direzioni) ed molto fluido nell' apertura.
Mi piace anche il fatto che il tumbstud, che in questo coltello ricopre il ruolo anche di stop-pin (comunque in generale preferisco che un coltello abbia lo stop-pin separato dal tumb-stud, come nell' Alias), non sia verniciato, perche' nel mio Mark 1 (che come lo 0301 ha il tumb-stud che fa anche da stop-pin) la finitura del tumb-stud, pur essendo molto buona, è venuta via in alcune parti e ora il tumbstud ha un look "impastato" Bleah ; secondo me conviene verniciare il tumb-stud solo se il coltello non lo sfrutta anche come stop-pin.

Dettagli lama:

Sulla lama è riportato il mese e l' anno di produzione insieme a una matricola, che è un ottimo segno, perche' fa presagire un ottimo e serio controllo qualita' (lo fa anche Spyderco, cosi' se ci sono lotti difettati è piu' facile isolarli e identificarli).

Sicurezza
Il coltello ha un robustissimo frame-lock, dotato di fermo x impedire l' iperestensione del liner di chiusura, cosa che puo' succedere in condizioni di stress elevato dove si puo' perdere un po' di manualita' e sensibilita', soprattutto se si indossano dei guanti.
Il liner di chiusura è molto spesso, molto largo e si blocca su una ampia superficie d' ingaggio, completamente priva di verniciatura.
Ci sono 2 scuole di pensiero, che riguardano come dovrebbe essere la superficie di un frame-lock:
-una prevede che la superficie sia lubrificata (teoria seguita da Reeve)
-l' altra prevede che la s. sia completamente asciutta, al massimo se il liner è estremamente difficile da sbloccare, si puo' usare il trucco della matita (teoria seguita da Wilkins e mi sembra anche da STR di bladeforums, se ricordo bene)
Io appartengo da sempre al secondo gruppo, cioe' voglio che la superficie d' ingaggio sia pulita e priva di olio (se dell' olio del perno primario o altro finisce sulla superficie la pulisco immediatamente) e vernice, e lo ZT (anche l' Alias Cinesino ) ha esattamente questo:


Sulla destra invece c'è il Kara... della Fox, che come si puo' vedere ha una superficie di ingaggio piccola e soprattutto è verniciata (anche se l' usura di quando lo usavo, ha portato via un po' ,ne rimane ancora al centro, tra l' altro la verniciatura del fox dovrebbe essere a base di teflon... e che io sappia il teflon ha proprieta' lubrificanti :frusty: ).

In questa foto si puo' vedere il blocco dello ZT con l' ottimo Alias vicino e una moneta da 1€ come paragone (ho usato 2 miei vecchi libri Stupito per portare l' Alias e la moneta alla stessa altezza dello ZT):


In piu' ho fatto il test della pressione con le mani e il liner non si minimamente scomposto, non ha neanche vibrato, semplicemente perfetto.
Anche il blocco contro l' iperestensione funziona perfettamente e la superficie d' ingaggio è facilmente pulibile con un pezzetto di carta o con un cotton-fioc.
...comunque continuo a considerare il front-lock un blocco migliore del frame-lock, anche se il frame-lock mi piace ed è molto piu' sicuro di un liner-lock Bleah

Dispegamento
Il coltello è dotato del sistema "Speedsafe", che agevola l' apertura del coltello (lo 0301 NON è un coltello automatico, ma un coltello assistito, sono 2 cose diverse), il suddetto sistema si basa su una barra di torsione, che per funzionare richiede l' apertura manuale del coltello (al contrario di un automatico).
Il coltello si apre normalmente come un qualsiasi altro coltello manuale e ,raggiunta una certa angolazione, la barra da una leggera spinta alla lama.
Questo video mostra il coltello con lo Speedsafe (AVVERTENZA: non imitatemi, aprire un chiudibile con le tecniche dei vari video è pericoloso, se non si osservano alcune condizioni di sicurezza, sto lavorando su un piccolo tutorial in cui spieghero' le varie tecniche di apertura, quando sara' pronto lo postero' nella sezione coltelli tattici):
http://s196.photobucket.com/albums/aa241/tiger7f/filmati%20coltelli/?action=view&current=ZT0301apertureconSpeedsafe.flv
Nel filmato ho fatto diverse aperture usando diverse tecniche, lo Speedsafe funziona molto bene ed è compatibile con le aperture inerziali (esattamente come il Manix o molti altri coltelli manuali), lo Speedsafe è una soluzione molto intelligente per coloro che non conoscono e non sanno usare bene le varie tecniche di apertura dei chiudibili, specialmente se devono usare il coltello in conzione di forte stress fisico e mentale (condizione nella quale si tende a perdere un po' di destrezza e sensibilita' nelle mani).
Per darvi anche un' idea delle aperture con un chiudibile manuale, ho fatto anche un video con il Manix:
http://s196.photobucket.com/albums/aa241/tiger7f/filmati%20coltelli/?action=view&current=ApertureManix.flv
Come si puo' vedere si puo' tranquillamete aprire molto velocemente anche un chiudibile manuale, se uno ci si allena.
Tra l' altro lo Speedsafe mi sembra piu' affidabile e robusto dei coltelli automatici e in piu' si puo' togliere facilmente ,se uno lo desidera.

Foto dello Speedsafe:

La barra di torsione è racchiusa tra il liner d' acciaio e la guancetta di G10.

In conclusione a riguardo dello Speedsafe:
PRO
-legale in Italia
-funziona bene
-sembra piu' affidabile dei coltelli automatici
-si puo' togliere (ma non so se lo smontaggio del coltello viola la garanzia)
Contro
-rende la chiusura del coltello un po' piu' difficile, ma è ancora possibile chiudere il coltello con una sola mano
-a un osservatore non preparato in materia di coltelli, potrebbe dare l' illusione di essere un coltello automatico
-per un utilizzatore che padroneggia bene le varie tecniche di apertura e gli ausilii fisici disponibili sul mercato (=Spyderhole Stupito , tumb-stud, Carson-flipper, Emerson-disc...), è superfluo e non necessario
-senza lo Speedsafe, l' apertura e la chiusura del coltello sono molto piu' fluide e la chiusura del coltello a una mano è molto piu' agevole
-senza lo Speedsafe il coltello diventa completamente manuale e ,essendoci un componente in meno, secondo me ne guadagna l' affidabilita', se la barra si rompe potrebbe bloccare il coltello.

Quindi pur valutando positivamente lo Speedsafe ho preferito rimuoverlo, visto che nel mio caso mi dava piu' CONTRO che PRO.

Questo è il coltello appena smontato, come si puo' vedere, sembra un tonno sott' olio Bleah (la maggior parte delle aziende ci va giu' pesante con olio e grasso, comunque meglio troppo che troppo poco):


Durante lo smontaggio ho notato che i fori per la clip (x tutte le 4 posizioni, tip-up/down DX/SX), sulla guancetta in G10, hanno la filettatura tramite dei piccoli dadi di metallo, in modo da non filettare il G10 e garantire una filettatura piu' duratura nel corso dei veri smontaggi del coltello (comunque è meglio non smontare troppo frequentemente i coltello e non bisogna stringere troppo le viti).
In piu' mi sono tolto una curiosita': nelle video-recensioni su Youtube alcuni dicevano che il liner sotto il G10 fosse in titanio, ma io avevo qualche dubbio... avevo ragione:

Come dimostra la foto il liner, è in acciaio in quanto il titanio è amagnetico, ma la cosa non mi crea alcun problema, anzi lo preferisco in acciaio, in piu' il liner non ha fori di alleggerimento, che possono trattenere sporco (comunque su alcuni coltelli mi piacciono su altri no, in questo caso preferisco che non ci siano).

Questa foto mostra le parti pulite e pronte per il riassemblaggio:

Notare le rondelle in metallo e le dimensioni maggiorate del perno (che si chiude tramite dado da 3/8 di pollice), lo spaziatore è in materiale sintetico (penso sia G10, ma non ne sono sicuro).
Le viti al contrario dei modelli Spyderco non hanno delle controviti, ma si avvitano direttamente nella guancetta in titanio, che è filettata direttamente.

Il coltello riassemblato, privato dello Speedsafe e con la clip riposizionata per il tip-up :coeur2:


Un filmato che mostra lo ZT 0301, senza Speedsafe, come si puo' vedere il coltello in configurazione manuale si puo' aprire velocemente, esattamente come la gran parte dei modelli analoghi presenti sl mercato:
http://s196.photobucket.com/albums/aa241/tiger7f/filmati%20coltelli/?action=view&current=ZT0301aperturesenzaSpeedsafe.flv

Comparazioni





Il Manix, secondo me è piu' adatto a un utilizzo "hard-duty", in guanto ha un front-lock e una choil (base della lama non affilata, tallone), che lo rende piu' sicuro e affidabile di un frame-lock, anche uno allo stato dell' arte come lo ZT 0301, che comunque è un coltello robusto e affidabile direi "medium-duty".
Va notato anche che, pur non avendo una choil la Carson flipper dello ZT, oltre a fungere da guardia, in caso di fallimento del frame (difficile visto la qualita' realizzativa e l' abbondanza di materiale) potrebbe pinzare l' indice e diminuire danni piu' gravi derivanti dal contatto diretto del filo con le dita (ma questa è un ipotesi, non ci farei molto affidamento).
Lo ZT ha una ergonomia superba, che incredibile ma vero, è allo stesso livello di pura eccellenza del Manix, in piu' le finiture interne dello ZT sono nettamente piu' curate di quelle del Manix.
La lama del Manix in generale x me è piu' versatile, facile da riaffilare e si presta meglio a tagli di precisione; entrambi i coltelli presentano un' affilatura di fabbrica ottima, lo ZT ha lo stesso livello d' affilatura del Manix, entrambi sono a mani basse i coltelli piu' affilati che ho mai visto "out of the box".
Pero' la lama dello ZT sembra piu' robusta (soprattutto in punta) e penso si presti leggermente meglio a tagli impegnativi x sfregamento (ma è una dura lotta tra i 2).
Entrambi i coltelli sono abbastanza pesanti, lo ZT è anche un po' piu' pesante del Manix, ma siamo ancora in limiti accettabili, soprattutto per le dimensioni e le potenzialita' dei 2 coltelli.

Per rendere piu' chiaro cosa penso dei 2 coltelli in questione (Manix e ZT), posso usare una metafora:
Il Manix è un Abrams (MBT USA), con gli interni di un Abrams, lo ZT è un Freccia ( Veicolo Blindato Medio "VBM") con gli interni di un BMW X5... rendo l' idea Linguaccia ?
La foto dei coltelli parzialmente aperti, è per mostrare un dettaglio riguardante il posizionamento del tumb-stud:
guardando i video dello ZT avevo notato come il TS fosse molto vicino in fase d' apertura al manico del coltello e speravo che lo cosa non desse fastidio o costringesse a usare una traiettoria di apertura del TS circolare invece di rettilinea (come avviene nel mio Mark 1), ma fortunatamente non è cosi', anche se il TS passa vicino al manico, si puo' utilizzare comodamente con un movimento rettilineo, comunque preferisco i coltelli che lasciano un po' di spazio tra TS o Spyderhole e il manico tipo il Manix o l' Alias.

Osservazioni generali
Lo ZT come il Manix entra comodamente in un portacaricatore bifilare x pistola:


Dopo pensando alla destinazione "tattica" del coltello ho pensato, che se ci fosse qualche militare, caramba, poliziotto, vigile del fuoco interessato (ma visto il costo del coltello, alla fine penso che tolto il marketing tattico di condimento, il target di questa serie sia piu' l' appassionato di coltelli che adora i militari, considerati gli stipendi dei militari non so quanti sarebbero disposti a comprare un coltello caro) a questo coltello, gli poteva essere utile capire come si comportasse il coltello con dei guanti (comunque la cosa potrebbe interessare anche qualche civile: airsoft, lavori con i guanti...):

http://s196.photobucket.com/albums/aa241/tiger7f/filmati%20coltelli/?action=view&current=ZT0301aperturesenzaSpeedsafeecongua.flv
Nel filmato il coltello è senza Speedsafe e i guanti che uso (5.11 TAC-SLC5) sono molto piu' spessi dei tipici guanti operativi dei militari.
La texture dello ZT da un' ottima trazione e il tumbstud funziona bene (a parte nell' apertura rovesciata dove tende un po' a scivolare), mentre il Carson flipper funziona benissimo con i guanti, è superiore sia al Tumstud sia allo Spyderhole, pero' tende a essere d' impiccio ogni tanto se si usa il Tumbstud.

Ho fatto anche un filmato con il Manix, per confrontarli:
http://s196.photobucket.com/albums/aa241/tiger7f/filmati%20coltelli/?action=view&current=Manixconguanti.flv

Tra i 2 coltelli x me il Manix si apre meglio se si usano lo Spyderhole e il Tumbstud, mentre se si usa il Carson flipper, lo ZT si apre piu' facilmente.
Comunque in generale entrambi i coltelli sono compatibili con i guanti, danno un ottimo grip senza essere abrasivi e si aprono bene.

Piccolo test:
Ieri dopo aver preparato parte del materiale di questa rece, ho anche usato lo ZT per farmi uno spuntino (hi hi missione: cinghiale affamato :lol: ):


Il coltello ha tagliato molto bene il salame di cinghiale (souvenir dalla Germania, che mi ha portato un parente :essen: ), le fette sono abbastanza sottili, pero' la forma della lama non si presta bene a tagli di precisione secondo me.
Ma in generale le capacita' di taglio dello ZT sono ottime, il coltello rade anche perfettamente i peli del braccio ("hair popping").

Look
Normalmente non mi piacciono molto i coltelli "tattici", in piu' tendo a diffidare dalle aziende che hanno bisogno di spingere sul marketing-militaresco e non mi piace avere finiture superficiali sui chiudibili (sui fissi si', sui folders preferisco una lama nacked), ma x lo ZT ho fatto un' eccezione, in quanto è un coltello di altissima qualita', ha un ottimo rapporto' qualita'-prezzo e anche se è un po' militarmente-tamarro :gunsmilie: lo trovo splendido.

Poi non nego che mi ricorda qualcuno di mia conoscenza :cat: Stupito :


Tiger stripes :punk:


-Zero Tolerance / Kershaw 0301, tiger stripes, OD green:
PRO
-ottima ergonomia (puo' tranquillamente rivaleggiare con Spyderco)
-cost-effective (come l' Alias è l' alternativa al Sebenza, lo ZT è l' alternativa allo Strider SNG, ironia della sorte Mick Strider ha collaborato alla realizzazione dello ZT 0301)
-molto bello (soggettivo Linguaccia )
-blocco anti iperestensione
-ottima qualita' globale
-finiture perfette (anche la finitura della lama sembra molto duratura, mi ricorda quella del Mark 1)
-ottimo frame-lock (il migliore che visto)
-speedsafe (che si puo' rimuovere)
-carson-flipper (particolarmente utile con i guanti)
-ottimo grip, derivato dalla texture e dai 2 perfetti jimping-filework
-clip x tutte 4 le posizioni (con filettatura metallica in tutte e 4)
-perno primario maggiorato
-filo liscio (molti coltelli "tattici" hanno solo la combo, che ha a me proprio non piace)
-rondelle in metallo, che danno un' ottima fluidita' al coltello soprattutto se viene rimosso lo Speedsafe

Contro
-volendo il Manix è ancora piu' cost-effective, pero' le finiture interne sono inferiori
-la lama x me si presta meno a tagli di precisione ed è relativamente un po' piu' difficile da riaffilare
-un po' pesante, ma va notato che il coltello da un feeling eccezionale
-la svista sulla garanzia è epocale Sussurro

Voti
-acciaio: 9
-finiture: 10
-ergonomia: 10
-robustezza: 9
-blocco: 8 (per un frame-lock: 10)
-estetica: 10
-praticita': 8
-qualita'-prezzo: 8,5 materiali al top, qualita' globale elevata, curato nei minimi dettagli, provenienza: USA... è pure griffato (generalmente non me ne frega nulla della griffe, normalmente è uno specchietto per le allodole... ma non in questo caso): Ken Onion & Mick Strider (e pur avendo 2 nomi impegnativi il costo rimane a livelli accettabili, non è il classico "dream-knife")

Voto generico: 10

Conclusione
Ottimo coltello, realizzato con materiali al top e qualita' esemplare.
Le finiture giustificano pienamente il prezzo e il coltello rappresenta un ottimo acquisto per gli appassionati di lame, che hanno anche un debole per i militari, il look un po' tamarro e il marketing spinto sono pienamente bilanciati dalla qualità globale e dall' eccellente ergonomia.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Gio 15 Gen 2009-22:31 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

...che dite sono troppo prolisso Linguaccia ?
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Sibelius2
Fabbro
Fabbro


Registrato: Oct 15, 2008
Messaggi: 289
Località: sud brianza

MessaggioInviato: Ven 16 Gen 2009-0:13 am    Oggetto: Rispondi con citazione

felix7 ha scritto:
...che dite sono troppo prolisso Linguaccia ?


Grande Sorriso Mi sono divertito a leggerti.
Hai fatto una vivisezione!bravo.
Certo che i nuovi prodotti si susseguono, magari piu moderni e curati,ma il "vecchio" Manix fa sempre la sua sporca figura.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Ven 16 Gen 2009-0:27 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Sibelius2 ha scritto:

Grande Sorriso Mi sono divertito a leggerti.
Hai fatto una vivisezione!bravo.
Certo che i nuovi prodotti si susseguono, magari piu moderni e curati,ma il "vecchio" Manix fa sempre la sua sporca figura.


Grazie Cinesino
Quoto al 100%, il Manix è un mito (sia Eric Glesser che Ken Onion sono veramente designer dotati di talento), è il metro di paragone che uso per giudicare tutti gli altri folders full-size.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
ERLIGE
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: May 29, 2007
Messaggi: 706

MessaggioInviato: Ven 16 Gen 2009-22:26 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Bella prova! Provo a togliere l'assistenza anche al mio, voglio provare come và Cinesino
_________________
...come se gli angeli fossero lì
a dire che si, è tutto possibile.
Come se i diavoli stessero un po’
a dire di no, che son tutte favole...


Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Ven 16 Gen 2009-23:43 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

ERLIGE ha scritto:
Bella prova! Provo a togliere l'assistenza anche al mio, voglio provare come và Cinesino


Grazie Cinesino mi fa piacere vedere che la mia rece ti sia d' aiuto nello smontaggio del tuo 0301.
Se vuoi integrare la rece con il tuo feedback, fai pure Cinesino
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
ERLIGE
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: May 29, 2007
Messaggi: 706

MessaggioInviato: Sab 17 Gen 2009-0:21 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Davvero utile.
Era un pò che volevo togliere la molla (mi preoccupa un poco il "punto di vista" delle FF.OO. sullo speed safe) e stasera, viste le indicazioni sulla tua rece, ho deciso di farlo e ci sono voluti pochi minuti Cinesino
Lo provo per qualche giorno, mi sembra comunque che mantenga una buona fluidità in apertura.
_________________
...come se gli angeli fossero lì
a dire che si, è tutto possibile.
Come se i diavoli stessero un po’
a dire di no, che son tutte favole...


Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Sab 17 Gen 2009-0:39 am    Oggetto: Rispondi con citazione

ERLIGE ha scritto:
Era un pò che volevo togliere la molla (mi preoccupa un poco il "punto di vista" delle FF.OO. sullo speed safe) e stasera, viste le indicazioni sulla tua rece, ho deciso di farlo e ci sono voluti pochi minuti Cinesino


...L' ennesima prova che noi appassionati :console: di coltelli (tra cui anche i marzialisti :thumbsup: ) non siamo dei criminali o teppisti Bleah
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
1998Kappa
Addetto ai Forni
Addetto ai Forni


Registrato: Dec 06, 2008
Messaggi: 148

MessaggioInviato: Sab 17 Gen 2009-12:55 pm    Oggetto: Re: Zero tolerance 0301, tiger stripes, OD green Rispondi con citazione

grazie mille per la recensione dettagliata ed interessante, scusa una question, che coltello è quello più piccolo in alto di quel gruppo di 4 in quella foto comparativa?

ciao Sorriso
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
1998Kappa
Addetto ai Forni
Addetto ai Forni


Registrato: Dec 06, 2008
Messaggi: 148

MessaggioInviato: Sab 17 Gen 2009-13:02 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

scusate l'ho appena visto nell'altra recensione, è il Bradley

molto bello Sorriso
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Sab 17 Gen 2009-13:23 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

1998Kappa ha scritto:
scusate l'ho appena visto nell'altra recensione, è il Bradley

molto bello Sorriso


Grazie Cinesino , esatto è il Bradley Alias 2 (che è fatto dalla Benchmade per la Bradley), c'è anche l' Alias 1, che è un po' piu' grande e sono disponibili entrambi in diverse finiture.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
1998Kappa
Addetto ai Forni
Addetto ai Forni


Registrato: Dec 06, 2008
Messaggi: 148

MessaggioInviato: Sab 17 Gen 2009-13:34 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

felix7 ha scritto:
1998Kappa ha scritto:
scusate l'ho appena visto nell'altra recensione, è il Bradley

molto bello Sorriso


Grazie Cinesino , esatto è il Bradley Alias 2 (che è fatto dalla Benchmade per la Bradley), c'è anche l' Alias 1, che è un po' piu' grande e sono disponibili entrambi in diverse finiture.



infatti ho letto ora la recensione, la forma della lama ricorda un mio vecchio SOG Wind che oltre ad aver la stessa forma ha pure lui il nottolino per l'apertura (su entrambe i lati però), credo che al tempo fosse uno dei primi modelli ad avere questo sistema comodo di apertura,....Spyderco non credo aveva ancora iniziato con il foro sulla lama
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
darrex
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: Apr 18, 2004
Messaggi: 3939
Località: Provincia di Trapani

MessaggioInviato: Sab 17 Gen 2009-17:24 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Bella recenzione, io ho appena preso un ZT-0300 e non vedo l'ora che arrivi. Cinesino Cinesino
_________________
Iscriviti per vedere le news.
I Miei Video: http://www.youtube.com/user/darrex00
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email Visita il sito dell'autore del messaggio MSN Messenger
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Dom 18 Gen 2009-1:42 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Grazie Darrex Cinesino

Ho notato che il mio 0301 ha un problema, non ha il foro di trattenuta x la sferetta d' acciaio del liner di chiusura (lo potete vedere chiaramente nella foto, dove lo avevo pulito:


Sul mio Alias, potete vedere il foro di cui parlo sulla lama:


Senza lo Speedsafe (lo Speedsafe aumenta la trattenuta della lama a coltello chiuso) se prendete lo 0301 in mano, lo tenete orizzontale con la lama verso il basso e lo agitate leggermente la lama tende uscire parzialmente, un po' troppo facilmente, ho provato anche a stringere al massimo il perno ma il problema tende a rimanere.
Se lo faccio con il mio Alias non succede nulla, la lama non esce, per farla uscire devo volerlo espressamente (cioe' fare un' inerziale bi-fase); è normale che l' Alias abbia piu' ritenzione dello 0301, avendo una lama molto piu' piccola e soprattutto leggera, ma sull' Alias, si sente chiaramente che il foro per il pallino fa il suo dovere.

Erlige potresti dirmi per favore se anche il tuo 0301 non ha questo foro (non vorrei che il mio fosse difettato, ma mi sembra strano)?

Ora il coltello si puo' tranquillamente usare, anche perche' normalmente se è tenuto in tasca clippato, il coltello è in verticale e la tasca tende ad avvolgere la lama e aumentare leggermente la ritenzione del coltello, pero' se si decide di mettere il coltello in un marsupio o in uno zaino (senza Speedsafe) bisogna avere l' accortezza di metterlo in una tasca, che lo avvolga stretto (come ad es. una tasca x caricatore per pistola), impedendo alla lama di uscire; se no c'è il rischio di mettere la mano dentro al marsupio e trovare il coltello aperto, quanto basta per tagliarsi (non dico che salta un dito ma non è il massimo trovarsi un taglio superficiale).
Continuo a ritenere lo 0301 un ottimo coltello e continuero' a tenerlo senza speedsafe, ma questo difetto del foro, è un po cretin0 come difetto.

Qualcuno, Erlige o altri, per favore mi dica se il mio 0301 è difettato o se anche gli altri (anche le altre versioni: 0302, 0300) non hanno il benedetto foro :worthy: .
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
ERLIGE
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: May 29, 2007
Messaggi: 706

MessaggioInviato: Dom 18 Gen 2009-18:27 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Leggo solo ora.
Non ho smontato la lama ma, dall'esterno, neanche il mio sembra averlo.
Il blocco in chiusura credo sia affidato allo speed safe; tolto quello si comporta come scrivi riguardo la facilità di apertura.
A me non sembra un problema. Si apre, tolto lo speed safe, più o meno come il Rukus e tenendolo nello zaino, come faccio, non crea alcun problema.
Alla fine togliere lo speed safe credo risolva più problemi di quanti ne potrebbe creare tenerlo.

Poi, volendo, ripristinarlo è un attimo Linguaccia
_________________
...come se gli angeli fossero lì
a dire che si, è tutto possibile.
Come se i diavoli stessero un po’
a dire di no, che son tutte favole...


Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Dom 18 Gen 2009-19:23 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Ok grazie, vedro' se nell' uso normale questa bassa ritenzione crea problemi, se li crea posso vedere se è il caso di presentare lo ZT a Mr. Dremel Linguaccia (cioe' fare sto benedetto forellino).
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
zatoichi
Signore delle Lame
Signore delle Lame


Registrato: Feb 09, 2004
Messaggi: 15875
Località: Treviso

MessaggioInviato: Dom 18 Gen 2009-19:36 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Credo che nelle intenzioni di ZT il coltello non vada utilizzato senza Speedsafe..
_________________
Visitate la pagina facebook di Zatodesign!
http://www.facebook.com/pages/Zatodesign-knives/343892485696764
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Visita il sito dell'autore del messaggio MSN Messenger
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Dom 18 Gen 2009-19:55 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

zatoichi ha scritto:
Credo che nelle intenzioni di ZT il coltello non vada utilizzato senza Speedsafe..


Lo penso anche io, ma che filosofia masochista e limitata, anche se facevano il forellino, non andava certo a ostacolare lo Speedsafe e il coltello sarebbe stato perfetto, in assetto manuale.
L' idea di farmi da solo il forellino diventa sempre piu' forte Linguaccia (lo Speedsafe va bene, ma le mie mani funzionano meglio Linguaccia ...che è meglio! :stroumph: :laughing: )
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
thomas-83
Addetto al Maglio
Addetto al Maglio


Registrato: May 31, 2008
Messaggi: 86

MessaggioInviato: Gio 22 Gen 2009-10:01 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Gran bella recensione, con tanto di smontaggi ed altro, complimenti.

Il portacaricatore bifilare che marca è?

Il problema che dici, come dice zato è che è stato progettato per avere lo speed safe.

Lo stesso, a quanto ne so io, non dovrebbe essere un problema se si spiega con calma ai carabinieri o chi per loro che la differenza con un automatico sta nell'aprire il coltello usando la lama e non un pulsante.

Poi certo, in queste cose non conta chi ha ragione ma chi comanda
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Lun 26 Gen 2009-15:34 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

@Thomas
Il portacaricatore è della Defcon5, grazie per i complimenti Cinesino .



Alla fine ho fatto il foro per conto mio:


(si noti la tazza piena d' acqua per tenere bassa la temperatura)



Sconsiglio di farlo, perche' è estremamente difficile capire l' esatta posizione in cui fare il foro (senza contare che la garanzia non ha piu' valore dopo modifiche del genere), infatti ho dovuto correggere in corsa la posizione del foro (allargandolo un po'); pero' il risultato nel mio caso è stato discreto.
Il foro fatto da me non funziona bene come uno gia' fatto dalla casa madre, ma comunque ha aumentato del 50% (+/-) la ritenzione della lama, il problema della bassa ritenzione continua a esserci, ma non è piu' cosi' critico, come era prima; in piu' il foro da un buon feeling in apertura e chiusura.
In generale sono soddisfatto della mia modifica, ero un po' preoccupato di rovinare lo 0301, ma fortunatamente il pimpaggio è riuscito :joy:
Per forare la lame dello 0301 ho usato diverse punte diamantate della Dremel, ma le ho usate sul mio trapano, visto che rendevano meglio così e il Dremel mi dava meno precisione nel forare.

Comunque questo problema del foro è l' unico difetto dello 0301, per il resto è un ottimo coltello :thumbsup:
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
zhurk
Maestro di spade e coltelli
Maestro di spade e coltelli


Registrato: Jul 10, 2008
Messaggi: 4026
Località: Anzio

MessaggioInviato: Lun 26 Gen 2009-21:38 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

piccolo OT: quali altri coltelli hanno "l'apertura assistita"?
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Lun 26 Gen 2009-23:31 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Ci sono altri modelli della Kershaw, es:
http://www.coltelleriacollini.it/cgi-bin/coltelleriacollini.storefront/497e292401e9beb72718c348d4010670/Product/View/4234

...se cerchi sul sito della Kershaw, tramite le "funzioni del coltello"---> "Speedsafe" trovi 67 coltelli:
http://www.kershawknives.com/searchresults.php?search_by=knifefeatures&search_value=1&brand=kershaw

Dopo c'è anche questo SOG:
http://www.coltelleriacollini.it/cgi-bin/coltelleriacollini.storefront/497e292401e9beb72718c348d4010670/Product/View/2581

Mi sembra che anche la CRKT abbia dei modelli assistiti.

Comunque non conosco molti modelli assistiti, perche' vengo attratto di piu' dai manuali, anche nella scelta dello 0301 lo speedsafe non mi ha influenzato (pensavo che si potesse togliere senza problemi).
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Sab 21 Mar 2009-15:31 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Aggiornamento:

Ho usato lo 0301 mentre riparavo una sedia in legno (sostanzialmente dovevo rifare l' assemblaggio, che era stato fatto da cani), per riassemblarla, dovevo togliere delle croste di colla, e rettificare le parti di incastro; ho usato la parte convessa del filo per rompere le croste di colla (con dei colpetti leggeri), in pezzi piu' piccoli e dopo li ho raschiati via con la parte concava (eccellente per il carving), lo 0301, si è comportato benissimo e mi ha aiutato parecchio nel lavoro (il Dremel tendeva a sciogliere la vecchia colla piu' che a rimuoverla).
Dopo ho usato lo 0301 anche per piccoli lavori di tutti i giorni, taglio di imballaggi... prevalentemente: cartone, celofan e plastica; come sempre l' S30 si è comportato bene e ha tenuto molto bene il filo.
Tra le varie cose ho anche tagliato un blister di Benagol (infame mal di gola Linguaccia ) e la finitura della lama ha riportato solo un leggerissimo graffietto, dal taglio del lamierino del blister, cioe' un' usura minima, in generale la finitura della lama è ottima, una delle migliori che ho provato, idem per quella sul liner in titanio.
Anche il profilo della lama a S, mi piace molto, la parte convessa si presta bene a lavori di chopping e la parte concava si presta bene al carving, comunque per un chiudibile il mio profilo preferito rimane una lama a foglia in stile Manix, ma adoro un po' di varietà tra i miei coltelli.

Ma quello che mi ha colpito di piu' dello 0301, non è stata la tenuta del filo (il Manix mi aveva gia' ben abituato), ma l' estrema costanza del frame, avevo gia' sentito parlar bene della Kershaw, soprattutto da parte di STR su Bladeforums.com, la K. ha la fama di essere una delle migliori marche per liner-lock e frame-lock (anche se continuo a ritenere il frame-lock il minimo sindacale, dei blocchi di sicurezza), il frame dello 0301 apertura dopo apertura (e dopo anche gli smontaggi per togliere lo Speedsafe e fare il forellino per il liner) chiude sempre nella stessa esatta posizione (non si è minimamente spostato, chiude sempre in maniera costante e precisa), anche la lama è sempre stata perfettamente centrata a coltello chiuso (forse anche a causa di rondelle molto generose in diametro, che danno anche una fluidità d' apertura ottima).

L' unica pecca che ho riscontrato con l' utilizzo (oltre alla mancanza del forellino, che ho risolto) è che i bordi della lama e del flipper non hanno avuto un buon dehorning, cioe' sono un po' abrasivi, lo ho notato soprattutto sul flipper, una volta chiudendo il coltello ho avvertito una fastidiosa sensazione alla base dell' indice, avevo pensato per un attimo che il filo mi avesse tagliato, ma non era possibile visto che lo avevo chiuso come al solito, infatti era stato uno dei bordi del flipper che mi aveva raschiato un po' l' indice (senza farmi niente, salvo farmi avvertire una sensazione di abrasione), invece i bordi del manico sono perfetti, non sono assolutamente fastidiosi.
Comunque questo del dehorning non lo definirei neanche difetto, è piu' un leggero disappunto, non pregiudica l' utilizzo del coltello e non è eccessivamente fastidioso.

In generale sono estremamente soddisfatto dello 0301, è stato uno dei miei migliori acquisti, il coltello è ben fatto e non fa che confermare la buona reputazione della Kershaw, l' unico difetto che ha è la mancanza del forellino per il liner, e secondariamente una mancanza di dehorning sulla lama; cio' non toglie che è uno dei miei coltelli preferiti, insidia spesso l' utilizzo del mio Manix Stupito


P.S:
Se a qualcuno interessa sembra che anche Sal Glesser Figo! sia del 2° gruppo (insieme a Wilkins), per quanto riguarda l' assenza di olio sulla zona di ingaggio dei liner/frame-lock (post n° 47):
http://spyderco.com/forums/showthread.php?t=1603&page=4

"The concept of catastrophic failure, IMO is possible on any folder. Some argue that the linerlock won't, but if the lock is not made incorrectly and it disengages rather than bends, boom! If there is too much lubricant on a linerlock, it can also slide off of the ramp, if not made properly."
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Sab 04 Apr 2009-15:15 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Questo pimpaggio ha avuto successo internazionale (gongolo :joy: ), avevo postato tempo fa sul forum della Keshaw (su bladeforums.com, purtroppo il forum Keshaw è stato chiuso recentemente :cry: ) un topic in cui consigliavo alla Kershaw di aggiungere il detent (cosa che è stata consigliata anche da altri utenti in altre discussioni, successivamente) e un utente americano era interessato a provare a modificare il suo 0301, come il mio, dalla discussione è nato un interessante scambio di esperienze con i detent fatti in casa e gli strumenti utilizzati:

http://www.bladeforums.com/forums/showthread.php?t=634511
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Sibelius2
Fabbro
Fabbro


Registrato: Oct 15, 2008
Messaggi: 289
Località: sud brianza

MessaggioInviato: Dom 03 Mag 2009-9:51 am    Oggetto: Rispondi con citazione

hai provato a testare la resistenza del blocco dello ZT?
Scusa la mia ignoranza,ma che differenza c'è tre liner-lock e frame-lock?

ciao
_________________
Un popolo senza storia è come un albero senza radici. E' destinato a morire. ...
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email
MiFo
Esperto Forgiatore
Esperto Forgiatore


Registrato: May 08, 2006
Messaggi: 2332
Località: Lombardia

MessaggioInviato: Dom 03 Mag 2009-12:11 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Rispetto al principio di funzionamento nessuna.
L'unica differenza è che il frame-lock è un liner lock senza una cartella di rivestimento dal lato della molla. :wink3:
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Dom 03 Mag 2009-16:34 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Vomitron ha ragione, la differenza principale (ci sono pero' anche delle piccole differenze nell' assetto del blocco, tipo ad es. l' inclinazione verticale del liner, ma questo puo' variare anche da una marca all' altra) è che il frame-lock è scoperto e questo fa si che la pressione diretta della mano durante l' impugnatura, rende piu' difficile, "il salto del liner".
Un altro vantaggio è che se succede che il liner non ingaggia pienamente la lama (puo' succedere ad es. se uno apre lentamente il coltello) la pressione della mano strizzando il liner, lo spinga nella posizione corretta, mentre con un liner-lock, questo non succede e rimane l' ingaggio parziale.
Tendenzialmente i frame-lock sono anche molto piu' spessi dei liner-lock.
Sullo ZT ho fatto il test della pressione con la mano:
http://www.spyderco.com/forums/showthread.php?t=29377
e lo ha passato senza problemi, il liner non ha vibrato, non si è minimamente scomposto ne spostato (neanche minimamente).
Se il liner si muove, anche solo minimamente il coltello ha fallito il test, ma per ora l' unico coltello che ho visto fallire questo test è stato il Karacoso italiano (il liner si muoveva vistosamente e addirittura una volta si è quasi chiuso), che successivamente ha puntualmente fallito anche il test del tavolo, ma penso che la zona di ingaggio teflonata (è anche l' unico coltello che ho visto ad avere la zona di ingaggio teflonata e il teflon ha proprietà lubrificanti, per non dire antiaderenti) abbia contribuito al fallimento.
Per la cronaca la mia Leathrman Charge, pur essendo un multiuso, su 4 liner-lock non ha mai fallito il test della pressione con la mano e lo ho fatto diverse volte (a distanza di mesi) e in piu' i suoi liner-lock, pur essendo sottili, hanno molta "forza" e sono corti, alcuni dicono che un liner corto sia meglio di uno lungo.
Anche il fatto che il liner dello ZT sia rimasto nella stessa posizione, dopo i vari smontaggi è un buon segno.
STR x me è veramente uno specialista dei blocchi, è impressionante il suo livello tecnico, su Bladeforums ha fatto tantissimi post, uno piu' interessante dell' altro sui blocchi di sicurezza.
In USA ci sono anche molte persone che si fanno fare delle conversioni (uno dei lati del manico viene interamente sostituito) da liner-lock a frame-lock, una delle marche piu' convertite è ad es. la Emerson, ma ci sono stati anche diversi Buck-Strider e Spyderco convertiti.
Comunque per me il front-lock (o back-lock avanzato, che comunque è solamente piu' comodo di un classico back-lock) è in generale piu' affidabile di un frame-lock, che a sua volta è piu' affidabile di un liner-lock.
Parlando di affidabilità, cioe' costanza nel tempo, dopo uno puo' fare anche un frame-lock molto robusto o un liner, ma nessuno puo' garantire la sua costanza nel tempo.
Dopo chiaramente non esiste un blocco indistruttibile o totalmente affidabile anche i piu' sicuri, tipo ad es. front-lock/back-lock (anche la variante Tri-ad lock di Cold Steel è interessante), compression-lock (soprattutto integrale, in America si sono inventati anche una variante chiamata puzle-lock) e balisong (di qualità) si possono rompere, ma in generale sono molto piu' affidabili e costanti di un liner-lock.
In piu' questi sistemi per fallire di solito richiedono la rottura di un componente in metallo (cioe' il coltello deve andare letteralmente in pezzi), ad es. sul front-lock deve spaccarsi il dente della levetta o la sua sede, oppure il perno della lama o della levetta, periodicamente (ma dipende dall' uso del coltello) sarebbe meglio controllare anche se gli spigoli del dente e della sua sede non si sono usurati troppo, ma i front-lock/back-lock sono comunque una delle tipologie di blocco piu' longeve (e non hanno richiesto la nascita di sicure secondarie, tipo Lawks).

Qui ci sono diversi test, pesanti su vari modelli Spyderco con il front-lock, dove ad es. si puo' vedere come gia' il piccolo Delica (4a generazione) si comporti egregiamente:

"The action on the Delica is stiffer than on liners/compression locks due to the tension of the lock bar. Specifically it takes 700 (5) grams directly perpendicular to the opening hole to draw the blade and this stays over 600 grams until the blades goes past 90 degrees. It takes just 50 (5) grams to close the blade once the lock is released which takes 6.5 (lbs). It takes similar force to draw the Paramilitary , however as soon as the blade is drawn the force falls off to under 200 grams so it swings much easier than the Delica.

In regards to security, there are no issues with spine whacks, it handles spine impacts easily head enough to put a one millimeter detent in the edge of birch flooring and put a dent under the lip of a pop can. A dozen jackhammer rapid impacts do nothing either. It is also stable under white knuckling, even in icepicks grips, the fingers don't engage the lock. This is due to a few factors such as the milled out recess, the shorter opening bar, which is only 0.64" wide compared to 0.80" on the Cara Cara, and the fact that the lock release is inline with the handle slabs.

As for ease of opening/closing with gloves, there was no difficulty with a thick rawhide glove and even a heavy winter mitt.

Note, work has been done with an Endura in regards to the stability of the lock in regards to contamination with dirt and debris"

http://www.cutleryscience.com/reviews/delica_pe.html

...lo ha persino testato, con dei leggeri impatti di martello, ma questo è veramente estremo e distruttivo, pero' rassicurante; soprattutto considerato che il Delica non è neanche nella categoria piu' alta dei blocchi Spyderco (tipo il Manix).
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Sibelius2
Fabbro
Fabbro


Registrato: Oct 15, 2008
Messaggi: 289
Località: sud brianza

MessaggioInviato: Dom 03 Mag 2009-19:47 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Vi ringrazio per la risposte molto chiare. Cinesino
Mi piacerebbe prenderne uno.Però mi crea qualche dubbio la lama curva dello ZT oltre che il suo costo Indifferente .Mi sa che alla fine ripiego per un ZT 500 anche se forse è meno solido,ma lo preferisco pure come design
_________________
Un popolo senza storia è come un albero senza radici. E' destinato a morire. ...
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Lun 04 Mag 2009-0:01 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Se lo ZT 0301 è troppo costoso, considera anche lo Shallot:

http://www.kershawknives.com/productdetails.php?id=432&brand=kershaw

Ha un design simile (pero' è molto piu' esile ed è orientato all' EDC), d' altronde è sempre derivato da un custom di Onion, il Dead sexy ( http://www.kenonionknives.com/images/25212.jpg ), ha sempre lo speed safe ed è un frame-lock.
Il prezzo è molto piu' abbordabile dello ZT, pero' non ha il tumb-stud (solo flipper) e non so se ha la lama sabbiata (dipende anche dalla versione), che richiede un po' di manutenzione in piu', stessa cosa per il manico in acciaio al posto del titanio.
In piu' lo Shallot ha avuto anche delle interessanti sprint runs, lama in composito: 14CZN / ZDP189, lama in CPM-S110V, lama in damasco...

tutte intorno agli 80-100$ in USA e una piu' bella dell' altra Cinesino

Per la lama a "S" è questione di gusti, puo' piacere molto o no, ha dei PRO e dei CONTRO rispetto a una lama diritta o convessa.
Per l' affilatura si risolve facilmente:
http://www.coltelleriacollini.it/community4/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=8088
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Sibelius2
Fabbro
Fabbro


Registrato: Oct 15, 2008
Messaggi: 289
Località: sud brianza

MessaggioInviato: Lun 04 Mag 2009-23:01 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

grazie delle dritte.I kershaw però mi piacciono poco.Gli preferisco pure lo ZT 200 che pare abbia ottimi feedback.

ciao
_________________
Un popolo senza storia è come un albero senza radici. E' destinato a morire. ...
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato Invia email
felix7
Forgiatore di Lame
Forgiatore di Lame


Registrato: May 14, 2007
Messaggi: 1854

MessaggioInviato: Mar 05 Mag 2009-1:15 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Sibelius2 ha scritto:
ottimi feedback.



Comunque non ti fidare esclusivamente dei feedback, giudica obbiettivamente anche il coltello (qualunque esso sia), secondo le sue caratteristiche e l' uso che ne devi fare, anche perchè ci sono molti coltelli "overpriced" (esageratamente cari) o "overhyped" (piu' fumo che arrosto) con ottimi feedback.
Il mio consiglio è di cercare piu' feedback possibile e dopo fare una bella scrematura.
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Sung Gyun
Fabbro
Fabbro


Registrato: May 27, 2008
Messaggi: 404
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio 03 Dic 2009-10:50 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Mi scuso se uppo questo topic nuovamente, ma mi premeva ringraziare l'utente Felix per l'ottima recensione che mi ha spinto a scegliere proprio lo ZT 301 come mio primo coltello personale!
Grazie per l'ottima recensione!

Sung Gyun
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Xibal
Fuciniere
Fuciniere


Registrato: Dec 20, 2007
Messaggi: 543

MessaggioInviato: Gio 03 Dic 2009-19:37 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Sung Gyun di Kankukan?
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Sung Gyun
Fabbro
Fabbro


Registrato: May 27, 2008
Messaggi: 404
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio 03 Dic 2009-20:28 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Sì, sono del Kankukan. Sorriso

Sung Gyun
Torna in cima
Guarda il profilo dell'utente Manda un messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Inserisci un nuovo argomento   Rispondi all'argomento    Indice del forum » Test e Recensioni Tutti i fusi orari sono EET (Europa)
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti in questo forum
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group